Utente 417XXX
Buongiorno vi espongo brevemente la mia storia clinica per potervi dare più informazioni possibili sul quesito posto in essere; a gennaio 2014 mi viene riscontrata una sub occlusione sull'IVA che viene trattata immediatamente con angioplastica e inserimento di uno stent.
Considerata l'età e il mio stato di salute buono fino a quel momento è stato davvero dura accettare tutto questo nonostante la celerità e la tempestività dell'intervento mi abbiano evitato qualsiasi danno al miocardio; infatti da qualsiasi eco cuore svolto non risulta alcuna lesione.
Paradossalmente la mia vita è cambiata in meglio anche se vivo ancora nel terrore che si possa verificare di nuovo quell'evento; ho smesso di fumare, ho perso molti chili , adotto un'alimentazione più che corretta e faccio 3 volte alla settimana attività sportiva.
Ho fatto tutti gli esami possibili per avere la certezza che il mio cuore adesso funzionasse alla perfezione e ogni esame ringraziando Dio ha dato esito sempre ottimale; prove da sforzo massimale sempre superate addirittura ho fatto l'angiotac con mezzo di contrasto non richiesta dal mio cardiologo ma per una mia maggiore sicurezza e anch'essa ha detto esito ottimale.
Ora vi chiederete cosa sono venuto a chiedervi allora?
Arrivo al punto....da quando ho avuto l'evento saltuariamente mi viene un senso di restringimento alla gola oppure una specie di spasmo sotto la carotide di pochi istanti che si ripete anche a molto tempo di distanza ; finito tale periodo la sensazione passa anche per molti mesi.
Sono andato da ogni specialista che naturalmente aveva la sua teoria;

Gastroenterologo per reflusso gastroesofageo - Gastroscopia- esito : bulbite - gastrite erosiva (il sintomo che avverto è dovuto al massiccio uso di medicinali per il cuore che provoca questo tipo di reflusso diciamo di natura chimica) (terapia nexium 40mg mattina a digiuno, neocarvi prima cena, gaviscon dopo cena)

Psichiatra : diagnosi : ansia diffusa post evento traumatico (xanax 0,5mg mattina digiuno , delorazepam e minias all'occorrenza

Otorinolaringoiatra : vedi gastroenterologo

Cardiologo Terapia: congescor2.5mg + triatec 5mg + procolaran 5mg (dopo colazione), cardioaspirin 100mg (dopo pranzo), congescor 1.25 + procolaran 5mg prima cena, totalip 40 mg + zetia 10 mg due ore dopo cena

Analisi : Colesterolo totale 130 (hdl 49 ldl 73) glicemia 95, trigliceridi 68, omocisteina 11.5
Pressione: 100 max 60 min
Battiti: tra 60 e 70

La mia paura è che siano extrasistole anche se dall'ultima prova da sforzo me ne uscita solo una coppia sull'ACME...dall'ultimo holter dinamico 24h
3 battiti ventricolari,13 sopraventricolari

Dopo tutte queste informazioni chiedo a voi un parere per capire e curare la giusta patologia se di essa si parla.

Cordialmente ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
A parte non so perche' ringrazi un dio, dal momento che ha avuto necessita' di una PTCA a 39 anni.. semmai ringrazi i Medici che gliel'hanno fatta perfettamente.
Detto questo non vedo perche' lei debba essere terrorizzato da banali extrasistoli che tutti abbiamo.
Tutti gli esami che ha fatto sono negativi, quindi davvero non vedo motivo di preoccupazione

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dott. Cecchini per la risposta anche se mi pare strano che dopo una relazione così ampia la sua attenzione cade sul mio ringraziamento a Dio; sa nella vita ognuno vede il bicchiere o mezzo pieno o mezzo vuoto...io in questa situazione lo vedo mezzo pieno perché poteva andare peggio;persone più giovani di me non ce l'hanno fatta e non per questo e in base alla sua teoria avrebbero dovuto arrabbiarsi con i medici se avessero potuto...a parte la spiegazione ateo/teologica che probabilmente interessa nessuno perché è un sito prettamente di consulto medico, la mia domanda era un'altra....forse non mi sono spiegato bene...
La mia sintomatologia da cosa può derivare??
non ho detto che sono sicuramente extrasistole e per questo ho scritto a voi siccome ho avuto diverse diagnosi (ansia, reflusso gastroesofageo di natura chimica).

Cordialmente Ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
a cosa siano dovute le sue extrasistoli e' difficile dirlo.
Di certo sono delle banalita' senza alcun significati patologico.
Per cio' che riguarda il concetto telologico, lei lo ha menzionato e quindi penso di avere diritto di commentare.
Quando un intervento complesso va bene si ringrazia dio...se va male si portano in tribunale i medici.
Cosi accade..tutto qui.

Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore Cecchini come vede sono i punti di vista differenti potrei dire la stessa cosa io: quando vanno bene gli interventi si deve ringraziare il chirurgo...quando va male...doveva andare così....
Accade anche così...

Buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
no poteva andare peggio..non doveva andare necessariamente cosi.
Sono stati bravi i suoi Cardiologi, non era destino che andasse bene...
A volte va male l'angioplastica, come tante procedure invasive.
Sono contento per lei e per la bravura dei Colleghi.
Arrivederci

cecchini