Utente 417XXX
Sono stato operato di tumore alla prostata nel maggio 2012 . Dopo due anni, a causa di una ripresa biologica( ?) ho fatto 32 sedute di radio terapia.
L,'ultimo Psa ,giugno 2016 , è 0,02. Non ho avuto rapporti sessuali da 4 anni.
Recentemente ho provato a risolvere il problema della mia impotenza affidandomi a vari urologhe/andrò loghi con varie esperienza come:
-Assunzione di Viagra 100 alternate da caverject 20 ( risultati episodici e modesti)
-integratori vari + cocktail di caverject con altre sostanze (risultati episodici e modesti comunque non tali da avere un rapporto
-recentemente un urologo ha ipotizzato l'impianto di una protesi trivalente. Mi ha sottoposto ad ecodopler ( esito normale) e mi ha ordinato esercizi con Vacuum e iniezione settimanale di caverject. Dopo due mesi circa noto un sicuro miglioramento delle condizioni del mio pene ( in condizioni di riposo è sicuramente più grande e tonico. Quando pratico le iniezioni settimanali di caverject il pene riesce ad avere una erezione come dire "orizzontale" per circa 20 min ma non tale da poter avere un rapporto.
Le chiedo se questi "miglioramenti" possono farmi sperare con il tempo in una possibile ripresa e quindi di evitare la protesi o se questa è inevitabile. Chiedo infine se alcuni prodotti ( visti su internet) tipo Erozon Max possono essere di aiuto
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,rimanga ancorato alla farmacopea ufficiale,diffidando di pozioni miracolose che trova sul web.Per offrirle la possibilità di ricorrere ad un impianto protesico,ritengo che il suo stato di salute generale sia ancora sufficiente a garantirle una lunga finestra di ritrovato benessere sessuale,dopo la prostatectomia.Da questa postazione telematica,non é possibile valutare direttamente gli esiti degli esami eseguiti e,quindi,altro non é possibile ipotizzare. Cordialità.