Utente 417XXX
Gentile dottore, sono un uomo di 71 anni, ho subito l'asportazione della tiroide e compenso con eutirox 100 + 4 gocce di Liotir, ho l'ipertrofia prostatica e prendo una compressa di omnic 0,4, inoltre ho una lieve ginecomastia dalla pubertà . Negli ultimi due anni prendo 1 cialis da 5 mg ogni 10 gg circa per un leggero deficit erettile. Le analisi ormonali sono le seguenti: psa 1,4 - beta estradiolo 42,3 - prolattina 13,55 - beta HCG 0,10 - testosterone free 12,0 . Siccome mio padre in vecchiaia ha avuto il cancro alla prostata vorrei sapere se posso prendere qualche integratore che che aiuti la prevenzione ed il miglioramento dei sintomi da ipb e quale mi consiglia; ho provato con la serenoa repens ma mi porta gonfiore ai capezzoli. Infine vorrei sapere se è possibile sostituire il cialis con qualche prodotto più naturale da prendere per lungo tempo e se ritiene i valori del beta estradiolo normali.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il testosterone libero non é dosabile,quindi non é attendibile.Assumere il tadalafil da 5 mg. ogni 10 giorni equivale a non assumerlo...La molecola,comunque,é assolutamente innocua,qualora il Paziente sia idoneo alla assunzione.Quanto alla terapia prostatica,credo che vada inquadrato il quadro clinico in senso generale,trovando il giusto equilibrio tra Estradiolo, Testosterone totale e funzionalità uro-genitale.Cordialità.