Utente 417XXX
GENTILI DOTTORI BUON POMERIGGIO,

VI SCRIVO PER RICHIEDERE LA VOSTRA OPINIONE in merito al mio caso.

Brevemente:

Ho 31 anni, all'età di 10 ho subito un'intervento di Orchidopessi per il "fissaggio" del testicolo dx diagnosticato non come ritenuto ma "in ascensore".
Nelle visite sostenute fino alla pubertà tutti i referti testimoniano di testicoli in sede e non riportano problematiche connesse all'intervento

Ho provveduto recentemente a sottopormi ad interventi di controllo mediante ecografia, la quale ha rilevato un ipotrofia del testicolo dx (quello operato) senza, per altro, individuare altre patologie (varicocele, o altro).

Per concludere gli esami e verificare che tipo di danno possa aver subito la capacità di lavoro del testicolo operato ho provveduto ad effettuare uno spermiogramma, i cui risultati mi hanno allarmato:

- per concludere le premesse vorrei aggiungere che al momento il mio stile di vita è piuttosto sregolato: ho ripreso a fumare da circa 6 mesi dopo circa un anno e mezzo di stop, consumo alcolici e la vita sedentaria e lo stress lavorativo danno il loro contributo-

di seguito i risultati:

Spermiogramma

GIORNI DI ASTINENZA RIFERITI 3

Caratteri fisici
VOLUME 7.0 ml
pH 8.3
VISCOSITA' Diminuita
FLUIDIFICAZIONE Completa

Esame microscopico
NUMERO DI SPERMATOZOI / ml 1.95 milioni/ml
TOTALE SPERMATOZOI EIACULATI 13.7 milioni
TOTALE SPERMATOZOI MOBILI 10.8 milioni

Valutazione della motilità1
MOTILITA' TOTALE (PR + NP) 79.2 %
MOTILITA' PROGRESSIVA (PR) 57.0 %
RAPIDAMENTE PROGRESSIVI 29.6 %
DEBOLMENTE PROGRESSIVI 27.4 %
IN SITU (NP) 22.2 %
IMMOBILI 20.8 %

Valutazione della morfologia
FORME NORMALI 2.0 %
ATIPIE TESTA 25.8 %
ATIPIE CODA 38.2 %
SPERMATOZOI AMORFI 34.0 %


FORME IMMATURE Rare
LEUCOCITI In discreto numero (5 -10 per campo)
EMAZIE Rare
ZONE DI AGGREGAZIONE Rare
COMMENTO All'esame microscopico si evidenziano rare zone di aggregazione contenenti
nemaspermi e materiale prostatico.

Ciò che mi ha allarmato è stato principalmente la ridotta concentrazione, il basso numero totale e la voce "leucociti" (che potrebbero essere sintomo di infezione in corso??)

vorrei un vostro gentile parere,
un commento ai risultati,
vorrei capire se possa esservi una patologia in atto (la mia compagna soffre di una forma ricorrente di infezione alle vie urinarie)

infine vorrei chiedere se esistono possibilità di migliorare i valori, in che modo, e in che misura.

Ringraziandovi fin d'ora,
porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'esame seminale evidenzia parametri fortemente deficitari che necessitano della perizia di un esperto andrologo con certificata esperienza nella medicina della riproduzione, che permetta di porre una rigorosa diagnosi e successiva prognosi e terapia.La grave obesità fa sì che i testicoli risalgano con facilità nel canale inguinale da dove provengono e,quindi,negli anni,soffrano di temperature più elevate di quella esterna scrotale,con alterazioni della spermatogenesi ed oligospermia severa.Il ruolo diagnostico dei leucociti,di fronte al quadro clinico generale,é ininfluente,per cui eseguirei i dosaggi ormonali di FSH,LH,PROLATTINA,TESTOSTERONE,17 BETA ESTRADIOLO ED INIBINA B,per poi valutare se e quandoprocedere con quelli genetici (cariotipo) e molecolari (CFTR,AZF).Nel frattempo non posso che invitarla a ridurre il fumo,il bere e iniziare un percorso nutrizionale corretto.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Izzo buongiorno,

innanzitutto grazie per la veloce e cortese risposta!

Purtroppo il risultato di questo primo spermiogramma mi ha davvero allarmato.
Immaginavo ci potessero essere dei valori carenti, visto lo storico, ma questa disfatta mi ha davvero scioccato.

Sottoporrò le analisi al mio andrologo, nella speranza che davvero si possa fare qualcosa per risollevvare questi valori.

Grazie nuovamente per il suo tempo.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Buon pomeriggio,

Mi permetto di chiedere nuovamente un parere in merito a quanto esposto sopra.

Purtroppo, l'andrologo dal quale ho fatto le analisi sinora sarà in ferie per un mese;
mi sto rendendo conto di sfociare nella paranoia a causa delle paure sollevate dai risultati evidenziato dallo spermiogramma.

Mi sto leggendo pagine e pagine di trattati, testimonianze su internet (cosa dannosissima, ne sono cosciente), per cercare di "fare luce" sulle cause del mio problema di oligo-teratospermia.

Gentili dottori, Vi chiedo, è possibile che come unica causa alla base di tutto si collochi il problema di testicolo ritenuto(o in ascensore) e l'intervento di orchidopessi tardivo?

Può questo aver influito pesantemente sullo sviluppo della spermatogenesi NON SOLO per il testicolo ritenuto, ma anche per il suo controlaterale SANO?

E' possibile inoltre che la cosa degeneri ulteriormente portando alla completa sterilità del liquido seminale?

Confuso e un po' impaurito vi ringrazio per qualsiasi delucidazione vorrete darmi.