Utente 305XXX
PURTROPPO I DOTTORI NON SANNO O NON VOGLIONO SAPERE PER IL PROBLEMA CHE HO...
io ho un problema abbastanza grave che mi porto dietro da molti anni..ho 35 anni
all'eta' di 15 anni ebbi i primi dolori alla base del pene laterale sinistra il muscolo ischio cavernoso in pochi mesi il muscolo se retratto verso il basso non avendo piu nessuna funzione(cosa che aveva prima potenza,stabilimento ecc)
mentre il destro era intatto e anche visivamente si vedeva la differenza tra i 2 muscoli...
i primi dolori al lato destro li ho sentiti verso i 19 anni...(ah dimenticavo l'erezione logicamente era bassa avendo disponibile solamente il muscolo di destra)
il calvario mi dura ancora fino adesso con il muscolo destro che piano piano sta facendo la stessa fine del sinistro..con dolori lancinanti a periodi e con l'erezione sempre piu peggiorata...ho fatto 3 eco ma non si puo vedere questo disagio e calvario che mi sto portando dietro..l'andrologo che mi ha visitato esclude tutto quello che dico ..dice che e' impossibile..
impossibile??
lo sto constatando sulla mia pelle!!
adesso non so se questo dipende da una nevralgia del pudendo,la mia paura piu grande e' non recuperare piu' la funzionalita dei 2 muscoli e quel poco di erezione che avevo mi sparisce del tutto...
non vedo via di guarigione e nessuno che mi puo' aiutare!!

CHIEDO A VOI SIGNORI CHE LEGGETE SE QUALCUNO HA I MIEI STESSI PROBLEMI O SIMILI SE MI PUO' CONTATTARE AL MIO INDIRIZZO EMAIL
infoagente01@virgilio.it

SE QUALCHE DOTTORE MI PUO RISPONDERE NE SAREI GRATO

GRAZIE!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
lei parla di una patologia che non è nota a noi andrologi: non esiste una patologia di tal genere, anche se la zona è quella. Consulti un neurologo,la sua sintomatologia ha quegli aspetti.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
E' li che sbaglia Caro Dottore Cavallini...le posso assicurare che i muscoli ischio cavernosi si sono retratti verso il basso..non puo' essere un caso raro?
Le chiedo cortesemente se e' possibile non so tramite ecografia speciale o TAC per vedere se c' e' questa malformazione..la ringrazio e' le posso assicurare che non sono matto
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora se è così bravo si curi da solo. Lei non è matto, peggio, con quelli ho pazienza, il suo atteggiamento è supponente, e pertanto non degno della mia attenzione e del mio tempo.
Il medico sono io. Lo ricordi. Libero di offendersi.
[#4] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dottore Cavallini inanzitutto le chiedo scusa,ma sto in un periodo molto difficile,poi la stimo anche se non la conosco personalmente ma la seguo su questa pagina,spero che accetti le mie scuse,volevo solo sapere che tipo di esame devo fare per vedere i muscoli ischio cavernosi,sto avendo anche problemi di minzione come se la pipi si bloccasse e dopo qualche secondo poi esce..
Grazie buona serata
[#5] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Qualcuno mi puo dire che esami fare .io ho avuto un distacco dei muscoli ischio penei..non vivo più ..perche' non vedo soluzioni e gli andrologi non sanno nulla di questa patologia ..non ho erezioni perche' non c' e il completamento di questi muscoli,ho avuto un cambiamento della funzione del mio pene ,vorrei sapere se c'è qualche esame specifico da poter effettuare
Grazie