Utente 255XXX
Buon pomeriggio,
sono una donna di 47 anni.
Dal 2007 ho iniziato a soffrire di ipertensione.
Il sintomo che mi ha portato ad andare a richiedere un consulto è stato un forte dolore al petto. Il cardiologo non individuò nessun disturbo cardiaco, ad eccezione della pressione alta, mi fece portare l'holter per 24 ore e si accertò che fossi ipertesa, da allora assumo giornalemnte BIFRIZIDE.
Ad oggi, a distanza di 9 anni, ogni volta che la pressione mi si alza troppo, mi viene un forte dolore al petto. Questo è accaduto anche sabato scorso, subito dopo cena, ( avevo mangiato una pesca e una fetta di anguria a temperatura ambiente) senza nessun motivo, nè preavviso, mi è venuto un fortissimo dolore al petto, come di una coltellata che mi trafiggeva sino alla schiena. è durato alcuni minuti, durante i quali ho fatto anche fatica a respirare o parlare. Mio marito cercava di misurarmi la pressione, ma è stato impossibile perchè dava segnale di errore. Passati circa 5 minuti, il dolore è diminuito sino a quasi scomparire, la pressione a questo punto era 157 - 105; mi sono recata al P.S., la pressione ha continuato ad essere molto alta sino a due ore dopo, così mi è stata data una compressa di NORVAC, sono stata prontamente sottoposta a tutti gli accertamenti e monitorata sino all'indomani mattina, ma non è emerso niente e non ho avuto nessuna risposta al perchè di questo fortissimo dolore.
Perciò chiedo a voi, è possibile che il mio organismo reagisca in questo modo quando per cause sconosciute ho un rialzo della pressione?
Quali altri controlli dovrei fare per scoprire le cause del dolore o del rialzo della pressione?
ho eseguito:
analisi del sangue: emocromo, Troponina Ths ( 4 prima misurazione, 5 seconda e terza misurazione), proteina c reattiva, sodio, potassio, urea, glucosio creatinina, elettrocardiogramma, ecocolordoppler cardiaca, tutto negativo.
l'unico valore leggermente sopra : leucociti 11.00X10^9L ma non penso sia rilevante.
Spero di aver esposto in maniera dettagliata la situazione e mi possiate aiutare.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il dolore che lei descrive non e' tipico per angina.
detto questo se volesse avere notizie importanti circa il suo satto pressorio, dovrebbe programmare un Holter pressorio (ABPM) delle 24 ore.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
buona sera,
ho ben capito che il dolore non è causato dal cuore, e so già di essere ipertesa, forse non mi sono spiegata bene, la mia domanda era la seguente, cercherò di essere più chiara:
può la pressione alta causare il dolore al petto come quello da me descritto?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
mi scusi lei stessa scrive:
ho ben capito che il dolore non è causato dal cuore....

cosa le devo dire di piu dio cio che lei stessa ha detto?
la sua terapia va semplicemente rivista dal suo curante, tutto qui, senza esagerate reazioni emotive...santo cielo...