Utente 417XXX
buongiorno, mio fratello ha subito un infortunio che gli ha provocato lo sguantamento del dito della mano, con successiva amputazione dito e innesto pelle sul moncone.
lo strappo subito gli ha provocato anche la rottura dei tendini del dito.
dopo qualche giorno ha avuto problemi di ulcera sul moncone guarito dopo diversi tentativi con medicazioni apposite.
ora dopo 5 mesi è fuoriuscito dal moncone (che presenta una pelle amcora molto morbita) dei fili di sutura interni di colore nero, che dovrebbero essere quelli utilizzati per rilegare i tendini rotti.
il chirurgo ha provato a tirare il filo ma non è venuto.
volevo sapere che tipologia di filo di sutura viene utilizzato, e se è normale che sia venuto in superfice. inoltre possono rimanere in sede questi punti o possono provocare infezioni tali da dover intervenire chirurgicamente per asportare?
grazie a chi mi voglia dare informazioni a rigurado.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

in caso di regolarizzazione del moncone digitale i tendini (sia superficiale che profondo) si affondano senza alcuna sutura. Fili di sutura di colore nero possono essere un Nylon (se monofilamento) o una seta (se intrecciato) che normalmente si usano per le suture cutenee. Entrambe le suture non sono riassorbibili e se non rimosse possono dar luogo alla formazione di granulomi da corpo estraneo.

Cordialmente,
[#2] dopo  


dal 2016
la ringrazio per la risposta, il chirurgo mi ha detto di aver rilegatro i tendini per permettere al moncone un movimento.
quindi secondo lei ora deve subire un interento per rimuovere i punti ? in che cosa consiste l'intervento? questo granuloma in che cosa consiste?
grazie