Utente 417XXX
Gentile dott. Sono due anni che io e mia moglie cerchiamo di avere un figlio. Mia moglie ha 39 anni e da tutte le indagini fatte sembra non avere nulla. Per quanto riguarda me, mi è stata riscontrata una oligospermia quasi severe...
Abbiamo già fatto 4 tentativi di pma con icsi senza risultato. In realtà mia moglie risponde bene alle stimolazioni, ma sembra che all'atto della fecondazione qualcosa non va. In particolare la percentuale di fecondazione è di circa il 50% e al massimo riusciamo ad ottenere 2 embrioni che in due casi sono arrivati a blastocisti. Nei quattro tentativi abbiamo sempre impiantato uno o due embrioni di buona dualità ma con esito negativo. Ora siamo al 5 tentativo e ci è stata prospettata l'ipotesi di an agoaspirato testicolare nel caso in cui gli spermatozoi subissero un danno durante il tragitto. A questo punto chiedo, è opportuno? A quanto ne so il potere fecondante degli spermatozoi è più basso nel caso del prelievo giusto?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi sembra che la soluzione proposta sia quantomeno insolita ma,non potendo valutare di persona,non posso che invitarla a far riferimento al suo andrologo,sperando che vi sia.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quella da lei accennata è una strategia proposta in presenza soprattutto di spermatozoi poco mobili e con importanti alterazioni morfologiche; i potenziali benefici non sono ancora stati verificati ed accettati da tutte i Centri di Procreazione Medicalmente Assistita ma sicuramente potrebbe essere una indicazione che in un futuro prossimo venturo potrebbe avere una sua ragione.

Un cordiale saluto.