Utente 415XXX
Buonasera,
Mi chiamo Alex, maschio 35enne fumatore.
Volevo porVi una domanda per me importante.
Fino a 2 mesi fa non facevo esercizio fisico, erano anni che ero fermo (almeno 5).
Ingrassato fino al momento che pesandomi mi sono ritrovato a pesare 151 kili per 1,75 cm d'altezza.....un barilotto in pratica.
Vedendomi, ho deciso di darci un taglio, ed ho smesso di fumare, ed ho cominciato a fare esercizio.
Per i primi 15 giorni ho camminato un po, successivamente ho cominciato a lavorare più seriamente (per quel che posso).
Quindi faccio una decina di minuti di step, ed una ventina di minuti di corsa sul posto.
Certo non è molto ma almeno mi aiuta a muovermi.
Il problema per me è che siccome ho sempre un pochino di tachicardia dovuta al peso, e soffro di pressione alta (90/140) ma uso l'enapren per abbassarla, l'endocrinologa mi ha detto di usare un cardiofrequenzimentro.
Ora, il mio dubbio è quello che se forzo troppo rischio di sentirmi male (ho anche l'ansia...tanto per non farmi mancare nulla, ma la voglia di migliorare la batte, anche se a volte è dura) perchè ho calcolato il massimale di sforzo che è 180 circa, e su internet c'è scritto di non arrivarci mai e di arrivare massimo a 160. Quindi allenandomi ho paura che arrivando a 160 sono arrivato al massimo e devo fermarmi, quindi non posso andare oltre agli esercizi che già faccio.
Esempio, vorrei fare 30 minuti di corsa sul posto, ma a 20 minuti sto gia intorno ai 156 bpm. Allora mi fermo. Faccio bene? Oppure posso"osare" un pochino?
Oggi addirittura avevo meno fiato del solito. E dopo 10 minuti di corsa e 10 di step stavo già a 160. Preoccupato mi sono fermato.
Ma vorrei sapere se posso forzare un pochino di piu.
Ho fatto un esame cardiologico da sforzo ed una visita cardiologica, tutto nella norma, solo il peso era eccessivo e quindi mi affaticavo di più.
I farmaci che prendo sono:
Gastroprotettore
Enapren 20 per la pressione
Metformina 850 (non ho il diabete per fortuna, ma per prevenzione me la fanno prendere)


Dovrei anche prendere la cardioaspirina ed un betabloccante, che non prendo mai, perchè mi viene l'ansia e mi arrabbio, perchè a 35 anni non posso vedermi prendere tutte queste pillole.

La mia domanda è sapere solo se posso "osare un pò di più" nell'allenamento, e se devo per forza prendere pure la cardioaspirina ed il betabloccante.

Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
non occorre che lei corra per dimagrire.
basta che lei cammini a passo svelto un ora al giorno e che riduca il cibo.
non stia a guardare il frequenzimetro,ma si fermi quando si sentisse stanco.
per xio che riguarda il beta bloccante puo essere indicato sia per il controllo della frequenza che della pressione, e la aspirinetta come prevenzione di eventi cardiovascolari.

stia lontano dal fumo, dia retta, altrimenti é tutto inutile

arrivederci