Utente 875XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un consulto riguardo a mio marito, visto che stiamo cercando un figlio da un paio di mesi con metodi naturali (io 38 anni, lui 55). Premetto che io ho già fatto alcuni esami, inclusi dosaggi ormonali, ecografia transvaginale e isterosonosalpingografia che mi hanno rivelato che da parte mia non sembrano esserci problemi.
Mio marito ha un varicocele, mai operato, che gli venne diagnosticato quando aveva vent'anni. Questo non gli ha impedito nel corso della vita di concepire ben cinque volte (due volute e tre accidentali), di cui l'ultima accaduta 11 anni fa. Sicuramente faremo a breve uno spermiogramma per valutare la qualità del suo liquido seminale, ma visto che sono un po' in ansia desidererei comunque sapere se secondo voi il varicocele può avere peggiorato negli anni la qualità dello sperma di mio marito al punto da creare problemi al concepimento pur in presenza di un passato di fertilità elevata.
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Se suo marito ha al suo attivo 5 concepimenti ( non significa 5 gravidanze evolutive ) con tutta probabilità è portatore di un varicocele non responsabile di riduzione della fertilità , infatti non tutti i varicoceli sono responsabili di alterazioni seminali significative. In ogni caso ritengo superfluo correggere un varicocele a 55 anni ( l'eventuale danno sarebbe ormai irreversibile).
La prima cosa da fare è comunque uno spermiogramma.
[#2] dopo  
Utente 875XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,

la ringrazio per la risposta confortante. Attenderò il risultato dello spermiogramma e in caso mi rivolgerò nuovamente a questo sito per un parere.
Grazie ancora, buon lavoro