Utente 417XXX
Buonasera dottori, scrivo per nome di mia madre.
Vi scrivo perche mia madre soffre da moltissimi anni (2008) di iperTiroidismo (tiroidite di hashimoto).
Tutti gli endocrinologi che la hanno visitata dicevano che non era nulla ma i suoi anticorpi erano altissimi...
Oggi mia madre essendo da mesi molto assonata, avendo moltissimi tremori, ho deciso di portarla a fare una ecografia alla tiroide.
e l'esito è stato questo:
ECOGRAFIA TIROIDEA
la tiroide presenta dimensioni aumentate e dimostra ecostruttura parenchimale diffusamente disomogenea e prevalentemente ipoecogena su tutto l'ambito,con multiple aree di aspetto pseudonodulare sopratutto ipoecogene bilateralmente come per tiroidite.
si apprezzano alcune piccole formazioni di aspetto nodulare iso-ipoecogene,di dimensioni 6mm e 6mm a livello para istmica e di 4mm e 4mm al terzo medio del lobo sinistro.
LOBO DX: diametro AP 2,1 cm
LOBO SX:diametro AP 1,9 cm
trachea in asse.
Si apprezzano alcuni linfonodi aspecifici a livello laterocervicale bilateralmente.
Avendo anche fatto le analisi risulta che:
T3 libero( FT3) = 15,8
T4 libero(FT4) = 51,1
TSH(ormone tireostimolante) minore di 0,01.
Mia madre non ha mai preso pasticche tipo eutirox perché gli avevano detto che doveva aspettare che gli si "mangiava la tiroide"e a quel punto di procedere con una terapia farmacologica..
Siamo molto preoccupati perche questi noduli sono aumentati di dimensioni.
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signore la mamma non può avere un ipertiroidismo come conseguenza di una tiroidite di haschimoto, perchè la tiroidite (con anticoprpi antitiroide elevati) porta ll'ipotiroidismo. i valoro nel sangue della mamma sono da ipertiroidismo primitivo (aumento degli ormoni TR e T$ e basso livello di TSH). la situazione della mamma sembra più riconducibile ad un gozzo nodulare tossico, in cui alcuni noduli hanno cominciato a produrre più ormone del dovuto. dal punto di vista dei disturbi sintomi più frequenti sono nervosismo, cardiopalmo, sudorazione, intolleranza al caldo, stanchezza muscolare, diarrea e dimagrimento nonostante l’appetito aumentato. Spesso sono presenti disturbi sessuali come irregolarità mestruali. per questo penso che sia opportuno che porti la mamma a fare vedere da un endocrinologo. cordialmente
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
grazie gentile dottore, mia madre quindi rischia un intervento chirurgico o può essere guarito anche con una terapia farmacologica? grazie e buon lavoro e buona giornata
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
gentile signore penso che la mamma possa essere operata, ma per dire queste cose bisogna visitare la paziente e quindi deve rivolgersi ad un endocrinologo che valuterà la situazione e la consiglierà per il meglio. cordialmente.