Utente 417XXX
Salve.
Da almeno un paio di mesi a questa parte in modo altalenante mi si presenta un dolore alla base della schiena ma dopo un paio di giorni il dolore scompare. Poi il dolore diventata piu intenso e persistente colpendomi anche la cervicale e dunque ho fatto una rx rachide in toto: metameri normali per morfologia, senza evidenti alterazioni strutturali ossee a focolaio in atto. Spazi intersomatici di ampiezza sostanzialmente regolare. Assai lieve scoliosi sinistro-convessa del tratto dorsale. Inversione fisiologica lordosi cervicale con fulcro in C4. Minima concavità della limitante somatica inferiore del soma di L5. Sotto parere del medico mi ha consigliato di trattare tramite massaggi e dietro la manipolazione del mio naturopata che tratta anche massaggi, ho fatto le mie sedute. Il dolore apparentemente scompariva ma da qualche settimana il dolore è riapparso sempre su tutta la schiena, non permettendomi ancora altre sedute, ho acquistato una crema a base di artiglio del diavolo e arnica e constasto un certo lievissimo miglioramento. Concludo con dirle che tramite la dieta dissociata sto perdendo in media di 700gr a settimana. In base al referto e il progedire della mia storia cosa pensa? Quali altri esami dovrò fare?
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere solo leggendo un referto Rx, senza vedere le radiografie, senza sapere nulla della Sua sintomatologia (dire "dolore alla base della schiena" non fornisce nessuna informazione sulla reale sede del dolore, sulla sua tipologia, sulle sue caratteristiche, sulle modalità di insorgenza e di remissione, ecc.), ma soprattutto senza averLa interrogata, ascoltata e visitata. Probabilmente si tratta di un problema legato al peso, e fa bene a seguire una dieta purché sia seguito da un medico esperto e non ricorra a diete fai-da-te. Le suggerisco di farsi visitare da un ortopedico, che dopo averLa visitata deciderà la diagnosi e, di conseguenza, il trattamento appropriato. Lasci stare il naturopath fino a che non sa qual è il problema.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD