Utente 874XXX
Gentili dottori, Vi espongo il mio problema

Due anni fa mi sono bloccato con la schiena.

Il risultato della risonanza magnetica è il seguente:

In L4 L5 si apprezza modesta protusione posteriore del disco intervertebrale.
In L5 S1 si apprezza piccola ernia postero mediale centrale che comprime il sacco durale.

Dal giorno che mi sono bloccato non sono quasi più riuscito ad avere una erezione spontanea al momento del rapporto sessuale.
Ora devo ricorrere a dei farmaci
In precedenza la mia vita sessuale era molto attiva.
La valutazione urologica ed ecografica dei testicoli sono negative.
Spesso ho dei dolori inguinali, sotto il teticolo sinistro e in complesso nella zona pubica sinistra.
Tutta la gamba sinistra è comunque soggetta a dolori e fastidi derivati dall' ernia.
Dopo ogni rapporto sessuale ho sempre dolori e fastidi nella zona pubica.
Alcuni neurochirurchi che mi hanno visitato hanno escluso un nesso tra il mio problema di erezione e l'ernia.
Soltanto l'ultimo che mi ha visitato mi detto che il mio problema può derivare dall' ernia e mi ha consigliato l'intervento per risolvere entrambi i problemi.

Nella confusione più totale sono a richiederVi un consiglio.

Grazie



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, la zona interessata dall' ernia porta la stimolazione all'apparato urinario, è possibile ma andrebbe indagato con esami specifici tipo potenziali evocati ed visita neurologica se tale ernia causi una compressione tale da agire sul fascio nervoso