Utente 418XXX
Buongiorno è la prima volta che scrivo qui e vorrei chiedervi gentilmente un consiglio. Tutto è iniziato questo marzo quando, mentre stavo allattando il bambino, sentii un improvviso formicolio su quasi tutta la parte destra del corpo( faccia, testa, braccio) e il mio primo pensiero fu quello che stavo facendo un ictus avendolo fatto anche mio papà un anno prima. Come potete immaginare, presi molta paura tanto che dovetti ricorrere a dei tranquillanti e da quel giorno ovviamente, non potei più allattare il bimbo. Il giorno seguente mi recai dal medico di base il quale mi disse trattarsi semplicemente di cervicale causata da forte stress. Mi diede un antinfiammatorio e un calmante per una settimana e mi invitò a cambiare stile di vita(iniziando col lavoro, mia grande fonte di stress). Dall'accaduto cambiò tutto. Diventai paranoica, ogni fastidio che avverto lo interpreto male e penso di avere sempre qualcosa. Poco dopo l'accaduto scoprii di essere incinta e per due mesi stetti bene. Persi però il bambino e dal giorno successivo al raschiamento ricominciò l'inferno. I formicolii alla testa ricomparvero e avvertii pure dei veri attacchi di panico. Cuore a mille, stato confusionale, malessere e sensazione di svenire. Dovetti rincorrere, sotto consiglio medico, allo xanax. Pensavo di avere davvero qualcosa alla testa per via dei formicolio ma giunsi alla conclusione che se avessi avuto qualcosa i sintomi li avrei sentiti sempre e non nei momenti di maggiore stress. Detto ciò ora è un periodo che sento fastidio al cuore. Sento delle lievi fitte, sento il cuore in gola, battiti alti e da un paio di giorni dei tuffi al cuore. Oltre a dei formicolii al petto sinistro e alla spalla. Pure da sdraiata. Poco più di un mese fa, ho fatto l'esame Holter che mi prescrisse il medico per tranquillizzarmi. Era risultato tutto apposto.Fatalità però quel giorno con la macchinetta appresso, ero stata davvero bene mentre a partire dal giorno successivo mi erano ritornati tutti i fastidi e quindi la mia domanda e intanto sull'affidabilità del test. mi spiego meglio può essere che non avesse rivelato alcun problema al cuore perché quel giorno non avevo mai avuto disturbi ma che in realtà ci siano ? Non contenta ho chiesto al mio medico di base nuovi esami, mi ha fatto quelli del sangue e sono risultati tutti positivi. Mi ha però prescritto Sequacor da 1,25 perché ho numerosi battiti (attorno ai 100) finché non riesco a calmarmi. nonostante ciò non riesco a stare tranquilla penso continuamente di avere qualcosa e temo di fare un infarto. Questa situazione mi sta provocando un sacco di problemi,non vivo più la mia vita come prima e temo di diventare paranoica. Ho un bimbo piccolo e la mia paura più grande è quella di non vederlo crescere. Chiedo pertanto vostro gentile consiglio (io mi fido del mio medico ma inconsciamente la sto vivendo davvero male). Può essere davvero tutto un problema mio di testa , causato dall'ansia come mi dicono tutti? vi ringrazio di cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, lei pare soffrire di ansia e di attacchi di panico.
L' Holter e' normale, così come gli altri esami che i cardiologi le hanno fatto.
Non ha bisogno di un cardiologo ma semma di uno psichiatra perché la sua qualità' di vita e' sicuramente molto ridotta .
Lo xanax e' un sintomatico che non cura il panico.

Arrivederci

cecchini