Utente 417XXX
Buongiorno,
a seguito di holter 24h mi sono state riscontrate pause anche di 10 secondi (confermate poi dalle letture del loop recorder installato in seguito).
Mi è stato detto che probabilmente è tutto dovuto all'ipertono vagale, considerando che lo studio elettrofisiologico è andato bene.

Volevo capire se oltre al tanto sport che praticavo, può aver contributo all'aumento del tono vagale anche l'attività lavorativa che svolgo, per la quale sono esposto 10 ore al giorno a temperature superiori ai 35 gradi.

In attesa di un vostro riscontro, vi porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Pause di 10 secondi, registrate sono indicazioni ad uno studio elettrofisiologico ed all'impianto di un pace-maker .
In attesa di questo impianto NON deve guidare veicoli.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Scusi, non ho specificato bene.
Lo studio elettrofisiologico è stato fatto, è andato bene ed è stato riscontrata un interruzione al di sopra del fascio di HIS, che mi hanno detto essere benigna.
Motivo per cui non mi è stato messo il pacemaker, anche perché ho solo 23 anni.

Inoltre le pause sono esclusivamente notturne.

Per questo volevo capire se l'ipertono vagale poteva essere dovuto alle alte temperature a cui sono esposto, per comportarmi di conseguenza.


Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha chiesto il mio parere, ed io gliel'ho dato.
Spero inoltre che lei abbia sbagliato nell 'indicare il suo peso e la sua altezza, perche' mi aprrebbe una situazione estremamente patologica.
Detto questo, nulla toglie che lei, per una cattiva digestione, per un meteorisno intestinale, perr uno stimolo vagale banale possa perdere conoscenza.
Per questo , riterrei necessario un pace maker, e nel frattempo eviterei di guidare veicoli, dal momento che puo' essere pericoloso per se ' e per gli altri.
Anche il caldo puo' ovviamente facilitarle le pause, che sono molto pericolose, come puo' comprendere.
Con questo la saluto

cecchini
[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
A seguito di fastidi durante il sonno (sensazione di blocco cuore) ho fatto un holter che ha messo in luce 186 pause, con la più lunga di 7,6 ".
Il cardiologo mi ha consigliato di correre in ospedale l'indomani per mettere un pacemaker.
Mi sono recato in ospedale ma il pacemaker non mi è stato messo perchè ho appena 23 anni, faccio tanto sport, fino a 6 giorni a settimana e sopratutto perchè: ecocardiogramma perfetto (solo un lievissimo prolasso della valvola mitrale), studio elettrofisiologico andato bene (si ha un interruzione del segnale sopra il fascio di HIS, mi hanno spiegato che quindi dovrebbe essere una cosa benigna).
Mi è stato invece impiantato un loop recorder, che ha segnalato anche pause di 10 secondi, SOLO NOTTURNE come da holter precedente.
Non sono mai svenuto, ne di giorno ne di notte. Ho eseguito anche lo studio polisonnografico, che è nella norma.

Questo è un quadro un pò più ampio della mia situazione

Peso 80 kg e sono alto 1,80, sicuramente il sito inverte i parametri. Insomma, ero un vero atleta! Ora sono stato bloccato per capire se la situazione migliora. Io continuo a non avere sintomi.

Mi stavo pero documentando e mi interessava capire se poteva esserci correlazione tra l'ipertono vagale (non la pausa in sè) e l'esposzione prolungata ad alte temperature.

La ringrazio per la disponibilità.

Saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
le homdetto di si , che l ipertono vagale influisce.
male ho gia detto cosa io pensi circa il pacemaker ne suo caso.
saluti

cecchini