Utente 240XXX
Gentilissimi

Questo é evidentemente il mio anno horribilis... Ed è vero l'adagio che chi cerca trova.

In seguito ad altri accertamenti mi è stata diagnosticata dall'ecografista un'ernia inguinale. Dal referto:

Punte di ernie inguinali bilaterali di circa 3 cm durante il ponzamento con porta di 10 mm a destra e porta di 8 a sinistra.

Non ho la classica "pallina".

I chirurghi a cui volevo rivolgermi sono in ferie fino a settembre. Devo affrettarmi a trovarne un altro?

In questo periodo devo limitare le attività? Posso nuotare?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Pesisitica no! Nuotare si!
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo

la ringrazio per la risposta. Se mi perdona il gioco di parole la mia "urgenza" è capire quanto è "urgente" l'operazione/incontro con il chirurgo.

Il mio medico di base dice che forse un'ernia di questo tipo non viene nemmeno operata...

È corretto?


saluti


[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dovrei visitarla per esprimere un parere, l'esame ecografico è utile ma non determinante.
Quando c'è un'ernia è sempre indicato l'intervento chirurgico.
Chiaramente gioca un ruolo importante la sintomatologia indipendentemente dalle dimensioni.
Ritengo indispensabile la visita ma senza "urgenza".
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
grazie