Utente 396XXX
Salve a tutti, vi scrivo per chiedervi consiglio su come muovermi, ed alcune info sull'argomento. Cerchero' di essere il piu' conciso possibile: ho una malocclusione diagnosticata dal dentista, sostanzialmente i denti dell'arcata superiore coprono completamente quelli dell'arcata inferiore, credo II classe overbite, non ricordo bene..
adesso capisco da cosa derivavano i miei dolori mandibolari, allo zigomo, i click clack a masticare, dolori sotto l orecchio destro, l'asimmetria facciale, setto deviato, etc. Riguardo al naso, oltre ad essere grosso e brutto, per quel che qui interessa mi ha sempre dato fastidi, in passato mi avevano proposto l operazione perche' avevo spesso muco in gola (avendo una narice otturata) e nei seni paranasali, e mi ammalavo molto .. poi comunque ho rinunciato ad operarmi, perche' ero sotto maturita'. Ho anche problemi di scoliosi, quindi ginocchia valghe, dolori cervicali ed ai piedi e bacino inclinato e retroverso? comunque volevi chiedervi a chi mi devo rivolgere per potermi operare. Io vorrei risolvere i miei problemo funzionali, ma anche estetici se possibile. Non vorrei peggiorare la mia postura e i miei problemi scheletrici piu' di come sia adesso, ma vorrei anche migliorare l'estetica. Sul web si trovano molte info discordanti, non so veramente da dove rifarmi..
il servizio nazionale potrebbe rimborsarmi l'operazione maxillo facciale? ho letto l'iter tradizionale e' molto lungo, ho 22 anni, ma vorreo farlo quanto prima, ho aspettato anche troppo.. ed a questo proposito ho sentito parlare del surgery first??..
nel caso, mi clnsigliereste di operarmi prima al naso oppure no?
probabilmente ho messo troppa 'carne al fuoco', e le miei odee sono fin troppo confuse, ma se qualcuno potesse aiutarmi ne sarei davvero molto felice e gli sarei infinitamente grato !
grazie in anticipo a chiunque s'interessera'.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
20% attualità
0% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gent.mo utente,
sicuramente prima di intraprendere un discorso in merito al trattamento da proporle, bisognerebbe fare una diagnosi della sua dismorfosi (asimmetria, seconda classe dentoscheletrica etc) e una valutazione di una TC conebeam del cranio completo.
I disturbi articolari che riferisce (click, dolore sotto l'orecchio, dolori mandibolari) vanno studiati prima di intraprendere un trattamento ortodontico-chirurgico mediante un attento esame clinico e una risonanza magnetica delle articolazioni temporomandibolari. Infatti è indicato risolvere il problema articolare (qualora presente) prima di essere sottoposti all'intervento chirurgico di osteotomia bimascellare. Non c'è assolutamente nessuna certezza infatti che questi disturbi passino in seguito al trattamento ortodontico-chirurgico.
Per quanto riguarda l'intervento di rinosettoplastica è consigliato farlo o contestualmente all'intervento di chirurgia bimascellare o in seguito.
Infine la metodica "surgery first" permette di eseguire l'intervento chirurgico di osteotomia prima dell'ortodonzia di decompensazione (cioè l'ortodonzia di preparazione all'intervento), ma ha delle indicazioni ben precise, e quindi le consiglio di sottoporsi ad una visita da un chirurgo Maxillo-Facciale che si occupa di chirurgia ortognatica con la documentazione necessaria in modo da impostare il giusto percorso terapeutico.

Ultima cosa: è possibile fare l'intervento chirurgico in ospedale, tramite il sistema sanitario nazionale.

distinti saluti

dott. Michele Romano
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
salve dottore,
gentilissimo ed esaustivo, ma avrei delle ulteriori domande se non le spiace:
io effettuaio circa due anni fa, una panoramica per via di fastidi ad un dente.. quella non e' utile?
nel caso, credo di aver capito che sarebbe utile mi pre-munissi, prima della visita, di alcuni esami, valutazioni che mi ha consigliato.. devo rivolgermi al mio medico per fissarli?
inoltre, mi ha consigliato un chirurgo specializzato in ortognatica (quindi un semplice chirurgo maxillo non va bene?). Ho fissato di recente un appuntamento in ospedale, ma non ho ricevuto alcuna informazione sullo specialista.
[#3] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
20% attualità
0% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gent.mo utente,
sicuramente è meglio eseguire gli esami prima della valutazione chirurgica.
L'ortopanoramica eseguita 2 anni fa non va bene per la visita, o quantomeno può essere solo parte integrante della documentazione.
Se vuole eseguire delle semplici radiografie, quelle necessarie sono:
- RX ortopanoramica
- TeleRX cranio in proiezioni posteroanteriore e laterolaterale.
Oppure può eseguire una TC conebeam craniocompleto che permette di ottenere tutte le informazioni necessarie per l'intervento di chirurgia ortognatica.
Ovviamente può chiedere al suo medico curante le prescrizioni.
Per quanto concerne i disturbi articolari che ha descritto, può eseguire una RM delle articolazioni temporomandibolari in apertura e chiusura della bocca ma se vuole può aspettare la valutazione chirurgica per valutare l'utilità o meno della risonanza in base all'esame clinico.

P.S. Va benissimo qualsiasi chirurgo Maxillo-Facciale.

Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
salve dottore, la ringrazio nuovamente per la cordialita'. Nel frattempo purtroppo debbo riportare come i miei dolori mandibolari, ed anche a livello degli zigomi, si siano intensificati.. vorrei dunque sapere se eventualmente al PS ospedaliero potrebbero darmi una mano,magari farmi qualche esame senza dover attendere settembre ed il ritorno del medico?
[#5] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
20% attualità
0% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gent.mo utente,
Sono esami che non vengono eseguiti in regime di Pronto Soccorso, in quanto non rappresentano una vera "urgenza".
Capita comunque frequentemente che pazienti si rechino in pronto soccorso per dolori a livello dell'articolazione temporomandibolare, ma spesso vengono rimandati a valutazione ambulatoriale maxillo-facciale il giorno seguente o nel primo appuntamento disponibile (a meno che non si tratti di una lussazione o altre situazioni meritevoli di valutazione immediata).
Valuti lei recarsi o meno presso il PS dell'ospedale più vicino (ovviamente un ospedale in cui ci sia il reparto di chirurgia Maxillo-Facciale).

Distinti saluti

dott Romano
[#6] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore, e' veramente tempestivo e gentile, la ringrazio nuovamente. I dolori mandibolari posso pure aspettare il mio dottore, oppure andare dal sostituto, anche se gia' so grandi cose non mi faranno. Aspettero' lui e poi vedremo il da farsi. A settembre ho pure la visita col maxillo, quindi tanto vale aspetti addirittura me li prescriva lui gli esami. L'accentuazioe dei dolori allo zigomo (cui qualche anno fa in una partita di calcio ho preso una gomitata, e mai saputo se oggetto di frattura o che altro..) puo' essere dovuta al fatto che sto cercando di assumere una posizione della mascella piu' corretta, portandola 'in avantk'.. spero di essermi spiegato. Vediamo, al massimo tamponero' con un antidolorifico. Grazie e buona serata.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentuile utente, come le ha indicato molto giustamente il collega nel suo primo intervento, occorre risolvere il problema dei suoi sintomi PRIMA di essere sottoposti ad un eventuale interento chirurgico, non essendoci inoltre alcuna certezza che questi disturbi cessino dopo l'operazione.

Restri concentrato su questo aspetto, e non metta il carro (l'operazione) davanti ai buoi (i sintomi).

Per procedere e risolvere i sintomi (verosimilmente con un bite) occorre la figura naturale di riferimento, lo gnatologo.

Ma chi è questo gnatologo? Lo descrivo qui:
www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html
E più in dettaglio qui:
www.studioformentelli.it/pagine/articoli/lo-gnatologo-questo-sconosciuto
[#8] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
salve dottore,
la ringrazio anzitutto per il suo intervento. Credo lei abbia perfettamente ragione, e penso proprio mi rivolgero' anche ad uno gnatologo, che, contando i miei problemi posturali (scoliosi, atteggiamento in valgiamo), non e' certo insensato come approccio al problema. Pensavo pero' di rispettare l'impegno della visita col chirurgo, che se non altro sapra' dirmi se ho bisogno dell' operazione, ed eventualmente anche come affrontare l'approccio a questa . Pero' ripeto, certamente una valutazione gnatologica sarebbe appropriata e m' informero' per uno specialista nel fiorentino, e nel frattempo rispettero' l'impegno di settembre col chirurgo maxillo-facciale. Grazie ancora.
[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Sarà lo gnatologo che le dirà se ha bisogno dell'operazione.
Il chirurgo le dirà come farla, se lo gnatologo la riterrà necessaria.

A volte, ma solo a volte, le due figure coincidono.