Utente 277XXX
Buongiorno Dottori...da circa 4 settimane in seguito ad una masturbazione un po' violenta della mia ragazza, mi è comparso una sorta di livido sull'asta del pene...inizialmente era di colorito scuro (violaceo) ma ha iniziato da subito a schiarirsi. Nei giorni successivi ho continuato tutto normalmente non astenendomi da rapporti sessuali, poi vedendo che non passava del tutto sono andato da un urologo che mi ha detto che si tratta di una rottura di qualche vaso superficiale che si sarebbe riassorbito senza problemi. Per accelerare la guarigione mi ha consigliato un gel da applicare localmente e di tenere l'organo a riposo per qualche giorno. Adesso sono 2 settimane che sono a riposo assoluto, il livido si è ulteriormente schiarito ma ancora non del tutto! Da domani sarò in vacanza con la mia ragazza e non ho modo di rivedere l'urologo prima della partenza, vorrei capire se riprendere l'attività sessuale potrebbe comportare un ulteriore rallentamento dalla guarigione o delle recidive. Vi ringrazio in anticipo e vi auguro un buon fine settimana.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

rapporto sessuali "ben lubrificati" e senza traumatismi particolari non dovrebbero ostacolare il regolare riassorbimento dell'ematoma da lei riferito.

Risenta in diretta comunque, se possibile, ancora il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.