Utente 163XXX
Buongiorno Dottori, sono un ragazzo di 23 anni, penso di soffrire di ipertensione, penso in quanto non ho mai effettuato delle visite adeguate. Vi scrivo proprio per chiedervi a chi dovrei rivolgermi per avere una diagnosi?
In famiglia mio padre soffre di ipertensione ed è in continuo controllo terapeutico.
Ciò che mi fa pensare a questo sono i sintomi che ultimamente sto avvertendo: senso di vertigini con una sorta di ipoacusia e ronzii nelle orecchie, molto spesso accompagnati da ipersensibilità alla luce e cefalea, ma sopratutto un senso di "testa leggera", concetto difficile da spiegare. Essendo stato soccorritore volontario del 118 ed essendo tuttora studente ai primi anni di medicina mi sono acquistato uno sfigmomanomentro manuale e fonendoscopio con il quale ogni tanto mi misuro la pressione, la maggiorparte delle volte riscontro valori leggermente elevati, intorno ai 140/80 o 140/90. in particolare oggi che sono presenti i sintomi prima elencati mi sono misurato le pressione riscontrando addirittura un valore di 150/80.
Volevo chiedervi se basta parlarne con il medico di base o sarebbe meglio effettuare una visita cardiologica?
Vi ringrazio per l'attenzione prestatami,
cordiali saluti e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
"Volevo chiedervi se basta parlarne con il medico di base o sarebbe meglio effettuare una visita cardiologica?"

Sarebbe meglio che lei, data la sua ansia, smettesse di misurarsi la pressione. Lo faccia fare dal suo medico, e non di frequente.

Arrivederci

cecchini