Utente 417XXX
Buongiorno dottore, soffro di pregressa tachicardia atriale e odierna tachicardia sinusale inappropriata con episodi fini a 180 bpm. Prendo bisoprololo 1,25 mattina e sera. Ma questo non sempre fa effetto.
Oggi ho fatto la visita cardiologica con ecocardiografia ed il cardiologo ritiene che io dal momento che ho un leggero prolasso mitralico soffro della sindrome del prolasso mitralico.
Mi ha aggiunto due pastiglie di xanax due volte al giorno visto che le tachicardie continuavano dicendo che le persone che hanno questo problema con tachicardia sinusale inappropriata, con lo xanax stavano molto meglio. Mi ha detto che non me lo ha dato per ansia ma per rilassare il sistema neurovegetativo che potrebbe causare la tachicardia. Cosa ne pensa dello xanax? Non è che invece me lo ha dato per ansia e quindi un disturbo psicologico o si usa veramente come ha detto lui? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lo Xanax non c entra proprio niente con la tachicardia sinusale inappropriata.
se tale diagnosi fosse vera sarebbe intellogente aggiunvere al bisoprololo della ivabradina.
somminisrrare a 24 anni due cpr di xanax al giorno mi pare folle.
arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Quindi è stato fatto solo per l ' ansia ? Lui mi ha detto che serviva per rilassare il sistema neurovegetativo. Non serve a questo quindi? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
no é un ansiolitico
arrivederci
cecchini