Utente 309XXX
Egr.Dr.
Premetto che la mia cistifellia è piena di calcoli. Dall'eco, risulta poco funzionate. Nel 2008, ho avuto una occlusione coronarica , medicata con 2 Stent.
Il problema: da qualche anno che i miei valori sono: Colesterolo totale 233, HDL 36, Trigliceridi 376, YGT 37, CK 88.

Assumo Rosuvastatina da 20mg , e da qualche giorno mi è stato prescritto l'associazione con ezetimibe da 10mg.
E' corretto o dovrei aumentare la Rosuvastatina?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
innanzitutto faccia valutare dal chirurgo l'opportunità di una colecistectomia in elezione, perché da quello che descrive potrebbe finire sotto i ferri di urgenza.
L'alto valore dei suoi trigliceridi è legato anche al suo sovrappeso che influisce sul restante pattern lipidico.
La dieta, nonostante tutto, deve essere continuata e lei deve perdere peso e muoversi: almeno un' ora al giorno di passeggiata (non di corsa).
Ciò premesso nulla osta al trattamento statina/ezetimibe, controllando tra un mese il suo pattern lipidico e monitorando i valori degli enzimi epatici.
Ma le ribadisco che se continua a essere in sovrappeso i farmaci non sono la bacchetta magica.
Infine, mi auguro nel suo interesse che non fumi....
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dr. la ringrazio per le risposte esaustive.
Seguirò i suoi consigli. In effetti peso più del dovuto e cammino poco per il caldo.
Lo specialista riferisce che non accusando dolore alla colecisti l'intervento è rimandabile. In ogni caso, al primo allarme devo recarmi al P.S.

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non sono d'accordo col Chirurgo.
Ma è il suo chirurgo e lei deve fare come dice lui.
La saluto cordialmente,
Dott. Caldarola.