Utente 418XXX
Salve,
Sono un uomo di 32 anni,
Vi scrivo per avere risposta ad un problema che da circa 4 anni mi si presenta puntualmente quando si verificano le condizioni di una vasocostrizione che io ipotizzo in corrispondenza dell'addome.
Quando assumo sostanze quali caffeina ,teina,nicotina da sigaretta elettronica o mi trovo in ambienti freddi , di colpo il mio addome gonfia ,da qui scatta la tachicardia e di conseguenza un aumento della pressione sia min che max con conseguenti giri di testa e pallidore in volto .
Sono arrivato se non sbaglio alla conclusione che essendo tutte sostanze e condizioni vasocostringenti il mio problema sia legato alla vasocostrizione di qualcosa che sia ubicato in corrispondenza dell addome o stomaco (vasocostrizione di arteria ecc...). Chiedo a voi in base a ciò che io vi ho descritto ,quali esami dovrei fare per capire a quale patologia tali sintomi sono legati?
Questi sintomi quindi,quale patologia nascondono secondo voi?

Grazie in anticipo
Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'ipotesi da Lei avanzata appare sinceramente atipica e comunque difficilmente valutabile a distanza.
Potrebbe essere utile chiedere un parere cardiologico e/o gastroenterologico.
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Grazie della risposta ,
Ma secondo lei ,essendo che questo problema mi sorge solo in presenza di elementi che inducono la vasocostrizione ,non è da imputare a problemi ci cirlazione addominale o nello stomaco ?