Utente 419XXX
Buongiorno, sono alla 27 di gravidanza ed ho un prolasso della valvola mitrale che da due anni alterna ecografie con risultato insufficienza medio/medio severa. I sintomi sono cardiopalmo, spesso dispnea, astenia e alcuni episodi di sincope avvenuti la scorsa estate. I due cardiologi che ho consultato mi consigliano il parto cesareo per non affaticare la valvola con lo sforzo ma la mia ginecologa insiste con il parto naturale. Io non sono tranquilla perché so che non tollero bene gli sforzi. Mi date un consiglio su cosa fare? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La gravidanza , provocando un circolo ipercinetico non giova davvero alla insufficienza mitralica ed andrebbe sconsigliata, specie alla sua eta'.
Nella sua situazione opterei per un cesareo, dal momento che durante il travaglio di parto si puo' creare un brusco aumento delle resistenze periferiche con conseguenze anche complesse.
Ovviamente il suo cardiologo, conoscendola meglio di me, e' la persona piu' indicata a darle un consiglio ponderato e a seguirla attentamente.

Arrivederci

cecchini