Utente 182XXX
Carissimi Dottori e Specialisti,

vorrei porre in evidenza lo spermiogramma di mio marito, per avere un'anteprima di una diagnosi da parte di uno specialista:

Volume: 0,7ml
PH: 7.3
Aspetto: Acquoso
Viscosità: Aumentata (++)
Fluidificazione: Irregolare

CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI

Numero/ml: 7.000.000
Concentrazione/eiaculato: 4.900.000

MOTILITA'
Motilità progressiva: 5% rettilinea + 5% discinetica
Motilità totale 10%

MORFOLOGIA
Tipici 2%
Atipici 98% tra cui teste amorfe, microcefalie, testa a punta, colli angolati e code mozze

Leucociti/ml : 200.000
Emazie /
Elementi linea spermatogenetica: rarissime
Zone di spermioagglutinazione: /
Cellule di sfaldamento:/
Corpuscoli prostatici: Rari

TEST DI VITALITA' ALL'EOSINA - percentuale di spermatozoi vitali 26%

Eta' 33 anni Astinenza: 3gg

Mio marito ha praticato a livello agonistico la professione di ciclista, questo può aver inciso con la sua fertilità?
Ci sono piccole possibilità di cure per risolvere la problematica?
E nell'eventualità in cui il suo problema non sia risolvibile per consentire una procreazione naturale è possibile con questi dati ricorrere ad una fecondazione assistita?

Grazie

Simona

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

a questi dati inviati la tentazione è sicuramente verso una tecnica di riproduzione assistita ma prima dobbiamo arrivare a fare una precisa diagnosi del perché suo marito ha uno sperma così alterato.

Ad esempio "la professione di ciclista a livello agonistico" ha previsto trattamenti di natura ormonale?

Comunque, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
No...non ha mai fatto uso di alcun tipo di ormone anzi mio marito e' il classico salutista sia a livello alimentare che di vita.
Ha fatto uso per 10 anni del "Topamax" per problemi di natura neurologica, può aver inciso?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' un farmaco non noto per dare problemi a livello dei parametri del liquido seminale.

Comunque che indicazioni mediche aveva?
Emicranie, crisi epilettiche?
[#4] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Crisi di epilessia...l'assunzione del farmaco è' stato interrotto nel 2013.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquilla, il farmaco non può essere la causa della dispermia.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Questi parametri potrebbero indicare una problematica di tipo istruttiva?....Nel caso in cui non sia un problema di tipo ostruttivo a quali patologie - problematiche possiamo pensare?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se non è un problema ostruttivo si deve pensare a tutte le problematiche secretive, cioè quelle legate ad un non perfetto funzionamento dell'epitelio seminale a livello testicolare e qui si entra in un capitolo andrologico veramente molto complesso che potrebbe rendere il nostro discorso, almeno da questa postazione, molto complicato e difficile da capire e quindi la rimandiamo, senza farle perdere tempo, alla valutazione clinica diretta con il suo andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per il suo consulto medico.
A settembre avremo la prima visita andrologica dal Prof. Lombardo operante presso l'ospedale Umberto I di Roma con la speranza che riesca a risolvere la situazione o almeno migliorare.
Cordiali saluti

Simona
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, se lo desidera, poi ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.