Utente 419XXX
Salve.
Sto riscontrando un problema di funzionamento del pene che è iniziato dopo il mio ultimo rapporto sessuale.
Succede, soprattuto la sera, che, anche se non eretto, i copri cavernosi si irrigidiscono e la sensazione è come se qualcosa da dentro l'addome cercasse di spingerlo all'interno procurandomi dolore, spasmi ed un leggero annebbiamento dei sensi ( come se stessi per svenire).
Avverto anche una strozzatura sulla parte bassa sinistra del pene ed una strana curvatura verso sinistra.
Ho fatto l'ecografia transrettale, peniena e pelvica e non risulta alcun tipo di problema.
La cosa però mi spaventa perché assieme all'irrigidimento avverto dei forti spasmi all'addome che mi impediscono spesso di dormire e faccio fatica ad urinare. Quando il pene si comporta in questo modo, l'urina risulta di un colore giallo intenso, nonostante abbia bevuto molta acqua.
La cosa strana è che la mattina, appena svegliato, il pene si erige naturalmente come se non avessi alcun problema.
Di solito si scatena la sera e dopo aver passato un lungo periodo seduto.
Mi piacerebbe avere il parere di un medico a riguardo e capire se si tratta di un problema comune anche se non sono riuscito a trovare casi simili navigando in rete.
Anticipatamente ringrazio la community.
A presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' ecografia del pene anche se eseguita con iniezione intracavernosa di sostanza vasoattiva non è sufficiente alla diagnosi, poichè alcune lesioni hanno lo stesso aspetto del tessuto normale. Si faccia vedere da collega dal vivo
[#2] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Dr Cavallini la ringrazio per la risposta tempestiva.
Potrebbero essere quindi delle lesioni?
A che genere di visita dovrei sottopormi per avere quanto meno un'idea sulla causa principale del mio disturbo?
Esiste una cura/trattamento per le lesioni?
Mi scusi ma sto trascinando questo problema da qualche settimana ormai ed inizio ad essere un po' preoccupato.
La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vada da urologo con chiare competenze andrologiche oppure da andrologo.
Le cure ci sono, ma intanto vediamo se il sospetto è confermato.