Utente 419XXX
Salve, è già qualche anno che ho un problema, non riesco più ad avere un erezione normale,l' erezione anche se scarsa avviene solo con stimolo fisico,quando provo ad averla con immagini o pensieri erotici, sento che sto per iniziare ad averla ma è molto lenta e tutto ad un tratto cala,inoltre ho un fastidio ricollegabile internamente tra il pube e l attaccatura dell pene come qualcosa che ostruisse.Ho consultato diversi urologi i quali ogni volta mi controllano la prostata tramite esame digitorettale, mi richiedono esami ormonali che risultano puntualmente nella norma, e mi liquidano dicendo che tutto è dovuto al ansia senza neanche eseguirmi nonostante la mia insistenza un ecocolordoppler penieno. Io non so più cosa fare. Secondo voi dottori, potrebbe essere ansia?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,se un giovane deve intraprendere un cimento agonistico,viene sottoposto ad un elettrocardiogramma sotto sforzo onde valutare il quadro cardiologico,alla stregua di un Paziente cardiopatico e/o anziano...Analogamente,per valutare il meccanismo erettile,sintesi di un equilibrio neuro-vasculo ormonale,particolarmente se la disfunzione erettile si procrastina nel tempo,assieme all'esame obiettivo generale e genitale,si esegue un ecocolordoppler penieno dinamico,i dosaggi ormonali e quant'altro si evinca dall'anamnesi.In tutti i casi l'ansia é presente e,quindi,solo quantizzando agli aspetti funzionali ed organici,é possibile valutare l'incidenza del fattore psicologico.Credo che la consulenza di uno specialista dedicato sia ineludibile.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Dr.izzo la ringrazio per la celere risposta, io ho capito che per escludere il fattore psicologico, bisogna escludere prima cause fisiche, il problema sono i medici a cui mi sono rivolto che non volevano eseguirmi l ecocolordoppler penieno, nonostante la mia insistenza.
1)Dottore ma la spermiocultura , esame delle urine ed esame digito rettale tutti negativi, bastano per escludere un problema prostatico?o c'è qualche esame migliore?

2)bastano gli esami ormonali ed ecocolordoppler penieno per escludere cause psicologiche da quelle organiche?.
Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli aspetti psicologici sono sempre presenti nel disagio sessuale e,quindi,non fanno la differenza.La diagnosi andrologica garantisce una base critica oggettiva che,in molti casi,frantuma l'ansia. Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Dr . Izzo , questo l' avevo già capito quando mi ha risposto cortesemente alla prima domanda. Potrebbe gentilmente rispondermi alle 2 ultime domande che le ho posto? Grazie ancora,cordialità .
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...anch'io le ho già risposto.Va da se che chi la visiterà potrà , eventualmente,compendiare la diagnosi ma,credo che,per un uomo di 30 anni,sia sufficiente attenersi a quanto già consigliatole. Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Scusi dr. Izzo probabilmente sono io che non comprendo, ma mi sta dicendo che esami ormonali e ecocolordoppler penieno possono bastare ad escludere una causa organica da una psicologica?glie lo sto ripetendo solo perché di medici ne ho girati un bel po', e le visite ogni volta erano le medesime,non so più a chi affidarmi sto veramente perdendo fiducia, confondo in un suo a aiuto.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se non completa la diagnosi,non é possibile quantizzare l'impegno psicologico.Ciò detto,mi auguro,e credo,che la diagnosi sia a lei favorevole ma ciò non esclude che una terapia medica,con o senza il supporto psicosessuologico,possa giovare alla causa.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
È proprio questo il punto dottore,completare la diagnosi, mi spiego,girando per medici gli esami richiesti sono stati sempre gli stessi:
-Ormonali
-Spemocultura
-Urine
-esame digito rettale
Sempre risultati tutti negativi,e per questo credo mi dicono sempre causa psicologia, la mia domanda è ora batterebbe che io facessi solo l ecocolordoppler penieno per escludere, se negativo anche questo, la causa organica ? O ci sono altri esami più precisi ( anche per la prostata) per escludere la causa organica?Grazie e scusi nel caso mi stessi ripetendo.