Utente 419XXX
buongiorno,
lo scorso 4 luglio ho subito un infortunio giocando a pallavolo al mignolo della mano sinistra.
L'ecografia e la radiografia non avevano mostrato particolari traumi, oggi, a distanza di un mese, dalla risonanza magnetica è emersa una lesione distrattiva subtotale del tendine estensore del V dito della mano sinistra.
Dal 4 luglio ad oggi mi hanno fatto fare diversi trattamenti: 5 sedute di tekar, poi ho tenuto il dito steccato per 10 giorni con nessun risultato se non la formazione di un ematoma.
Mi chiedo a questo punto cosa mi convenga fare per risolvere definitivamente il problema, sono stati fatti una serie di errori nella mia diagnosi,
si può ancora rimediare?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non mi ha detto la cosa più importante: attualmente quali sono i sintomi?

C'è una deformità del dito? (ad esempio flessione).

Se si, riguarda la falange ungueale?

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Ha ragione, mi scusi. Attualmente il dito è un po' gonfio, dopo averlo tenuto steccato.
Si tratta della falange ungueale ed il dito è attualmente flesso, non riesco assolutamente a tenderlo disteso.
Come posso agire?
Attendo una sua risposta.
Gran parte degli specialisti in questo periodo sono in ferie e non vorrei perdere ulteriore tempo.

Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Quindi si tratta di un "dito a martello", cioè una lesione completa del tendine estensore alla sua inserzione distale.

La falange ungueale deve essere immobilizzata in estensione (meglio una lieve iperestensione) per 7 settimane, senza mai rimuovere la stecca durante questo periodo.

Quasi sempre, tali lesioni guariscono bene, se si rispettano le regole.