Utente 877XXX
Egr. Dott.,
Vi sottopongo il seguente problema. Da un paio di mesi ho dei puntini, simili a macchioline sul pene, precisamente sunna pelle che ricopre il glande a riposo, quindi non è esposta direttamente all'aria in condizioni normali. Queste macchie non danno dolore, ne prurito, ne altro. Hanno un colore piu chiaro della pelle intorno e sono leggermente rialzate (sono simili a piccole bollicine). Quando la pelle del pene è più "secca" sono più visibili. Quando è più umida, allora tendono a non essere visibili. Sono comparse verso la meta di Agosto e a parte con la mia ragazza, non ho avuto rapporti sessuali a rischio. Adesso gli ultimi due giorni sono comparse allineate in linea retta sul glande dei micro puntini simili a quelli che sono sulla pelle al di sotto però sono quasi invisibili. Al tatto si sentono come sei pallini piccoli e sono visibili appena o invisibili. Inoltre in questi due mesi ho avuto un periodo in cui sembravano in "regressione", mentre adesso sono aumentate e "stabili" in numero. Diciamo che al tatto il pene appare "ruvido" perché queste "simil-bolle" sono vicine e distribuite regolarmente sul pene. Spero di essere stato esaustivo e chiedo dunque un Vs parere e/o diagnosi.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

nonostante la completezza della sua descrizione di segni e sintomi, quello che ci chiede - spero comprenderà - riguardo alla diagnosi, è impraticabile: la nostra sede telematica serve ed è utile all'orientamento specialistico del paziente.

Pertnato, il nostro orientamento, in virtù delle molteplici condizion ipossibili associate, ed in virtù dei tempi che ci descrive, non può non andare in una unica direzione:

Faccia valutare il suo organo genitale dallo specialista di competenza elettiva, quale il Dermatologo (esperto di cute e mucose genitali) al fine di chiarire con accuratezza ed una volta per tutte questa sua situazione.

carissimi saluti