Utente 417XXX
Salve a tutti, due mesi fa sono stato operato di varicocele di II-III grado al testicolo sinistro con legatura vena spermatica. Ora le vene sono ancora palpabili, come prima dell'intervento, ma mi è stato detto che si sgonfiano anche dopo mesi e se L ecocolordoppler rivela la mancanza di varicocele posso stare tranquillo
Ora il problema è un altro però, dopo l'operazione il testicolo sinistro è spostato rispetto a quello destro, quasi perpendicolare rispetto all'altro e la pelle dello scroto sotto il testicolo sinistro sembra "sformata"
Mi chiedo se una volta che ho recuperato del tutto, il testicolo torni nella sua posizione iniziale, e se le vene possano tornare "non palpabili", con recupero consistenza scroto
Ringrazio anticipatamente i medici per eventuali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non é possibile rispondere in maniera netta alle domande che pone,in quanto,innanzitutto,é ancora abbastanza giovane per escludere un naturale evolversi della maturazione dell'apparato genitale.Inoltre,le vene si sgonfieranno ma resteranno palpabili,anche in relazione al grado di varicocele presente prima della correzione chirurgica.Infine,circa il posizionamento del testicolo nello scroto ed il rilasciamento cutaneo dello stesso,tutto dipende dal riflesso cremasterico,muscolare,che,in condizioni particolari (freddo,stress,erezione etc.),permette alla sacca scrotale una naturale dilatazione o contrazione...Ha eseguito un esame seminale?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Innanzitutto grazie per la rapida risposta.
Mi è stato consigliato di aspettare tre mesi dall'operazione per ecocolordoppler e per un esame seminale
Il problema è che non vorrei che rimanessero molto palpabili anche perché sono giovane e non vorrei portarmi avanti questo gonfiore.
Volevo chiederle gentilmente, se un attività sessuale di circa 4 o 5 rapporti la settimana possa aggravare la situazione, e se dopo la doccia, dovrò per sempre sentire le vene varicose
Grazie ancora dottore
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun problema per l'attività sessuale.Nessuna garanzia che in futuro non percepirà più le vene.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
ho capito, grazie dottore!
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottori, passati 3 mesi dall operazione e aver ottenuto risultato negativo dall ecocolordoppler mi chiedo come facciano ad essere ancora così gonfie le vene come appena eseguita l'operazione.
Vorrei sapere se sia normale, visto che mi avevano detto che i primi risultati si sarebbero visti trascorsi i primi tre mesi..
anche se la mia conoscenza in campo medico è pressoché nulla non credo che il fumo abbia influito in maniera così decisiva
Aspetto con ansia risposte e ringrazio anticipatamente, e mi scuso anche per la lunghezza della risposta ma comincio ad essere preoccupato
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste un tempo standard di risoluzione della ectasia venosa ma il dato negativo dell'ecocolordoppler deve tranquillizzare. Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per L attenzione, allora cercherò di tranquillizzarmi
Un ultima cosa, potrei riprendere ad andare in bici?
La ringrazio nuovamente
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...può andare in bici,in quanto non riferisce dolenzia e,soprattutto,perché non vi sono rischi di recidiva.Ha programmato di eseguire uno spermiogramma dopo 6 mesi dall'intervento?Cordialità.
[#9] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Si dottore trascorsi sei mesi dall operazione, quindi da questo momento non ci sono più rischi di recidive? C'è una possibilità che in futuro potrebbe ripresentarsi?
Grazie ancora per la risposta
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...in genere no.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore
Cordiali saluti