Utente 419XXX
Salve,
Mio marito (32 anni, 175cm,87 kg) dopo la donazione del sangue ha ricevuto esito dei esami :

Trigliceridi 211
Colesterolo totale 228
Colesterolo hdl 33
Bilirubina 132

Mi è chiaro che dovremo cambiare un poco stile di vita ma vorrei chiedere se devo preoccuparmi per questi esami oppure posso tranquillizzami e basterà mettersi "in riga" perché sono abbastanza in ansia.
Grazie mille per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
se i dati che riporta sono espressi in mg/dl, suo marito, che ha un colesterolo LDL (cattivo) calcolabile intorno a 153 mg/dl deve mettersi a dieta e perdere peso. Tra un mese deve rivalutare tutto il pattern lipidico per vedere se vi sia stato un aggiustamento con risalita dell'HDL, riduzione del colesterolo totale e dei trigliceridi.
In questo può aiutarlo una sana attività fisica aerobica, specialmente una passeggiata giornaliera. Il limite invalicabile è la stanchezza che impone di fermarsi o la frequenza che non deve superare i 120bpm.
Per quanto riguarda la bilirubina di 132 dubito fortemente che sia espressa in mg/dl, perché suo marito avrebbe un ittero franco.
E' più probabile che sia espressa in mMol/l che corrispondono a circa 8 mg/dl.
Il valore non è comunque nel range di normalità e merita un approfondimento diagnostico (marcatori virali, transaminasi, bilirubina frazionata (diretta), Gamma GT, Fosfatasi alcalina ed una ecografia epatocolecistica.
A meno che lei non sia al corrente di un difetto congenito nella produzione e nel metabolismo della Bilirubina di cui è portatore suo marito (Sindrome di Gilbert, Sindrome di Dubin-Johnson, Sindrome di Rotor).
Faccia sapere maggiori dettagli se lo desidera.
Saluti,
Dott. Caldarola.