Utente 347XXX
Salve.
Da un po' di tempo avverto dopo eiaculazione delle fitte, che durano pochi secondi, nella zona fra ano e scroto.
Ho letto un po' in giro ma si parla solo di prostatite della quale non riconosco nel mio caso molteplici sintomi.
Ho fatto inoltre da poco un eco addome ( per altri motivi) nella quale a livello della prostata non si rileva alcun anomalia, per quanto possa essere limitato l'esplorazione di questa mediante questo esame.
Vorrei saperne di più , per quanto possibile.
Grazie anticipatamente .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una prostatite pauci sintomatica (con scarsi sintomi),può non essere evidenziata da un eco addominale.Una esplorazione digito-rettale permette una diagnosi certa,assieme ad una spermiocoltura.Ha disturbi nella minzione?ha mai sofferto di coliche renali?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Salve.
No assolutamente, non ho mai sofferto di minzone, ne di calcoli.
Le ripeto è un fastidio che avverto il 50 60 % delle volte che ho un eiaculazione.
Per farle un attimo un quadro della situazione:
Da recenti analisi di anomalo è risultato solo una alto livello di bilirubina, e un ipotiroidismo lieve definito subclinico.
Per quanto riguarda la zona pelvica ho subito un intervento un po' di anni fa per un ernia inguinale .
Non so dirle se avvertivo il dolore prima dell'intervento.
Dato la mia giovane età e comunque il fatto che il dolore non lo avverto sempre non ci ho dato peso.
Nelle ultime volte non ricordo bene quando ho avvertito un dolore un po' più intenso.
Questo dolore può anche derivare dalla frequenza dei rapporti ? ( ricordo comunque che il dolore più intenso è comparso quando non ho avuto rapporto per circa una settimana e mezzo)
Grazie mille