Utente 419XXX
Buongiorno, è da qualche tempo ormai che quando sono in compagnia di una partner, anche avendo voglia, non riesco ad eccitarmi e questo lo noto anche da un erezione che stenta ad avvenire e comunque quando c'è,è incompleta.Vorrei sapere ma l'eccitazione dipende più dalla psiche o dagli ormoni?.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il desiderio sessuale e "L'eccitazione" dipendono sia dagli ormoni che dalla psiche.

Detto questo poi diventa inevitabile invitarla a consultare in diretta un bravo andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1580/Fitoterapie-e-deficit-dell-erezione

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottor Beretta, in realtà ho già consultato uno specialista,mi ha chiesto dei dosaggi ormonali e poi a settembre ho il prossimo appuntamento.Questi sono i risultati:
-tsh 1,76 mul/l (0,36-3,74)
-prolattina 15,8 ng/ml (2,5-16,2)
-fsh 1,4 mu/ml (1,3-11,8)
-lh 5,1 mu/ml (2,8-6,8)
-testosterone tot 5,30 ng/ml (3.0-12.0)
-shbg 22,7 nmol/l (20,0-70,0)
-17b estradiolo 52,8 pg/ml (1-56).
Secondo lei a questo punto potrebbe dipendere dagli ormoni? Lh anche se nei limiti non è un po troppo alto?Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è comunque questo dato compreso in una variabilità biologica che non ci indica di per sè un problema ormonale.

Senta comunque ora in diretta il suo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Quello che ha scritto è riferito al lh?. Il controllo dal mio medico e a settembre, ho chiesto questo consulto solo per avere un po' più chiara la situazione.Ma il desiderio e l eccitazione dipendono solo esclusivamenteda fattori ormonali o psichici? Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da entrambi, come già dettole.

Comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Si,che dipendesse da entrambi i fattori l avevo capito... Io intendevo se potesse dipendendere magari anche da altri fattori tipo la prostatite anche in assenza di fastidi o dolori,sul web ho letto qualche articolo che dice che la prostatite può dare questi problemi,e volevo sapere magari,se fosse vero o falso. Grazie
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#8] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Letti tutti....ma non dicono che la prostatite causi cali di libido o di eccitazione né tantomeno problemi di erezione ho capito bene?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quando si parla del "legame tra sintomi ostruttivi delle basse vie urinare e deficit dell'erezione si parla pure di problemi infiammatori a livello della prostata, e qui diverse sono ora le ipotesi prese in considerazione; tra queste vengono elencate alterazioni metaboliche e dei meccanismi delle vie che portano allo scatenarsi di una normale risposta sessuale (via dell’ossido nitrico e della guanosina monofosfato ciclico, aumento del segnale RhoA- Rho chinasi, l’iperattività del sistema nervoso autonomo e la presenza di aterosclerosi pelvica).
Tutti questi meccanismi fisiologici alterati portano a una riduzione della funzionalità nervosa e dell’endotelio, un’alterazione della contrattilità o del rilasciamento delle muscolature interessate a un normale svuotamento vescicale e a una valida rigidità del pene e quindi insufficienza arteriosa, riduzione del flusso ematico e danni collaterali ai tessuti da mancanza di ossigeno, infiammazioni croniche, sbilanciamento nella produzione di ormoni e alla fine sindromi dismetaboliche, ipertensione, diabete.
È importante qui ancora porre l’accento sul fatto che tutte le ipotesi fatte di correlazione tra ipertrofia prostatica benigna, quindi infiammazioni della prostata, sintomi ostruttivi delle basse vie urinarie e disturbi dell’erezione sono interconnesse tra di loro."

Ancora un cordiale saluto.

[#10] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Grazie della disponibilità gentile dr. Beretta,ora ho capito.Chiederò allora,anche ecografie per la prostata.Dottore ma nel caso la prostatite,se anche di modesta entità,perduri nel tempo senza essere curata, per via dei sintomi lievi,i danni vascolari e non, diventerebbero permanenti? O alla risoluzione della prostatite,ritorna tutto nella normalità?(erezione,libido,eccitazione). Grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Generalmente, se problema legato ad una infiammazione della prostata, quando questa viene risolta anche le problematiche sessuali migliorano in modo significativo.
[#12] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
Ok grazie,appena posso la contatterò per eventuali aggiornamenti.