Utente 379XXX
buongiorno dottori ho 30 anni chiedo un gentile riscontro sulla mia situazione attuale.
il tutto e' cominciato 5 mesi fa' con dolori a livello uretrale, testicolo sinistro, addome, schiena, bruciore nella minzione.
eseguita visita urologo il quale esegue esplorazione rettale, ecografia e mi riscontra: prostatite, epididimite testicolo sinistro, vescicolite.
nei mesi quindi terapia antibiotica e antiinfiammatori bactrim, flaminase, oki, giaision, fermenti lattici e di tutto e di piu'!!!
il tutto da marzo a maggio persiste con alti e bassi a volte sembra meglio a volte ritorna questo fino a maggio.
a luglio sembra finalmente essersi risolto per un mese mi sento meglio anche il dolore alla pancia e' finalmente sparito questo pero' fino al 5 agosto dove dopo un rapporto tra l altro con un eiaculazione molto abbondante il giorno dopo ho iniziato a risentire dolore testicolo sinistro, pancia sinistra, schiena.
vado in pronto soccorso dove mi eseguono: ecografia addome completa risultata negativa prostata, vescica, reni, milza, colecisti, testicoli tutto nella norma, vescicole seminali di nuovo gonfie e infiammate, pancreas leggermente disomogeneo ma il dottore mi spiega che e' cosi per i mille medicinali assunti quindi di stare tranquillo e fegato perfetto fatta eccezzione di 3 piccoli angiomi di 5 mm ma anche li mi e' stato detto che non e' niente di preoccupante.
mi hanno fatto anche emocromo completo, pcr globuli bianchi tutto perfetto, urotac d'urgenza risultata completamente negativa, rx schiena negativa.
adesso chiedo a voi puo' essere quindi che il problema sia questa forte infiammazione/infezione alle vescicole seminali e epididimo sinistro che non riesce a passare che mi provoca tutti questi disturbi? il dolore ad oggi e' forte parlandone con il mio urologo mi dice che e' dolore pelvico cronico e che puo' essere anche il colon sigma infiammato o altro quindi mi prescrive risonanza magnatica con e senza contrasto regione pelvica, inguinale, sovrapubica solo che nelle visite precedenti non me l'aveva mai detta questa cosa e adesso quindi sono totalamente terrorizzato non vorrei che sia qualcosa di grave al colon che nei mesi precedenti non avevamo mai preso in considerazione e che adesso e' arrivato a uno stadio avanzato...
da ignorante vi chiedo ma da tutti questi esami che ho fatto secondo voi se ci fosse stato qualcosa di serio un minimo di valore sballato non sarebbe uscito?
l'anno scorso avevo eseguito gastroscopia risultata negativa e 4 anni fa colonscopia risultata negativa e mese scorso visita con proctologo con sonda rettale risultata completamente negativa.
ultima cosa premetto che in tutti questi mesi non ho mai avuto febbre, vomito, perdite di sangue ho solo da un mese a sta parte non diarrea ma bensi' feci molle di colore oro che pero' parlandone anche in ospedale mi hanno detto che dopo tutte le terapie fatte con antibiotici e' abbastanza normale e che ci vuole un bel po di tempo prima che la flora intestinale si risistemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore prima di avventurarmi in diagnosi che peraltro sono estremamente difficili via e-mail soprattutto in un quadro complesso come il suo Le consiglierei di eseguire i seguenti esami test di stamey vale a dire esami urine prima e dopo massaggio prostatico e inoltre uno spermiogramma non tanto per valutare la fertilità quanto per valutare la presenza di infezioni infiammazioni del tratto genitale . Potrebbero anche essere utili citologia urinarie che sono esami estremamente sensibili per valutare la presenza di infiammazione a livello vescicale