polso  
 
Utente 419XXX
Buona sera!
Sono una ragazza di 24 anni e scrivo perché oltre 2 settimane fa ho dovuto fare in pronto soccorso un' emogas analisi! Da quel momento avverto un dolore fortissimo a polso e braccio sinistro ( braccio nel qual è stato effettuato l'emogas) e il braccio é verdino/ giallo! La cosa non mi faceva granché strano i primi giorni ma ora che sono passate oltre due settimane mi chiedo come mai ancora il braccio mi fa così male! Oltretutto da circa due giorni ho anche fastidio in un punto ben localizzato del petto sul lato sinistro e inizio a temere di avere un'embolia polmonare ( premetto che sono positiva a una delle mutazioni MTHFR e perciò per me la trombosi è un rischio concreto)! Chiedo consiglio a voi poiché non vorrei andare in pronto soccorso o ad infastidire il mio medico se poi non ce ne dovesse essere motivo valido!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per cio' che riguarda il colorito ed il dolore locale questo e' legato verosimilmente ad un ematoma che si e' formato attorno all'arteria che e' stata bucata. Dal momento che il polso non ha molto "spazio" sottocutaneo l'ematoma comprime il nervo radiale e puo' dare un po' di fastidio. Il fatto che l'ematoma sia giallo-verdino significa che e' in fase di riassorbimento e tra un po' scomoparira' compreso il dolore.

Per cio che rigiarda l'embolia polmonare se vuole ci faccia il copia incolla del risultato dell ' EGA.
Lei ha una variante MTHFR omozigote o etrozigote?
Sta assumendo terapia?
Assume anticoncezionali? E' fumatrice?

Cordialita'

cecchini