Utente 101XXX
Buongiorno,
vorrei chiedervi un parere riguardo a ciò che mi è successo.
Ho 35 anni. In generale mi sento spesso stanca, soffro di asma allergico (ho l'esenzione), ho problemi di psoriasi, dormo poco e male, faccio turni al lavoro e sono vegetariana da tre anni. Ho chiesto alla mia dottoressa di base di farmi fare degli esami del sangue per vedere un pò se la situazione è normale. E' risultata la sideremia a 44 ug/dl (valori di rif 60-160). La mia dottoressa non ha detto niente. Ho chiesto allora di darmi del ferro. Mi chiedo, siccome anche su altre cose la dottoressa è "indifferente" e catatonica, se è normale che non volesse prescrivemi il ferro. Forse l'anemia è lieve e non è grave, ma se non la curo? Al lavoro rischio di fare gli esami e di essere spostata di mansione se risulto anemica. Dovrei cambiare dottore? Inoltre mi sono presentata a chiedere il permesso di stare a casa in malattia per influenza, non mi nemmeno visitata e poi quando ho capito che poteva essere più grave mi sono fatta dare una richiesta per visita urgente dal pneumologo. Infine il pneumologo mi ha detto che avevo una brochite, che ero molto infiammata, mi ha cambiato la cura delgi inalatori, mi prescritto 14 gg di cortisone per via orale e un medicinale contro le infezioni funginee per la gola. Secondo voi la mia dottoressa è poco interessata alla mia salute o sono io "ipocondriaca"?
Altri fatti: pensavo di avere funghi ai piedi e mi ha dato un talco, poi invece era colpa della crema deodorante che usavo. (i piedi nemmeno me li ha voluti vedere). Ho problemi di ginecologia e devo chiedere sempre io la ricetta per una visita perchè lei non sa dirmi se è normale che faccio più di 15 pipì al giorno (da 3 a 5 di notte) e o perdite giallastre che con gli ovuli che mi prescritto non sono passate. Mi sento disorientata. Come devo comportarmi? E' comune che debba richiedere sempre una visita dagli specialisti?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Raduazzo
20% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Dal suo racconto e dati forniti non e' possibile darti una risposta soddisfacente occore almeno conoscere i valori completi dell'emocromo per poter iniziare ad inquadrare meglio la sua iposideremia,grazie