Utente 878XXX
salve, mi chiamo Lorena ed ho 25 anni.
da un pò di tempo (quasi un anno) ho un dolore al muscolo della coscia sinistra nella parte davanti della gamba.
ho trascurato inizialmente la cosa fino a quando il dolore ha cominciato ad essere persistente. ogni volta mi alzavo sentivo il muscolo quasi mi cedesse.
il medico di base sostine che sia a causa di un ernia (L4-L5). l'ortopedico sostiene che l'ernia non c'entri nulla ma che sia un infiammazione di tendini e muscolo. martedi mattina sono stata al pronto soccorso in quanto il dolore era così forte da non riuscire ad appoggiare la gamba a terra. li mi hanno detto che probabilmente sia uno strappo che non ho curato e che devo stare a riposo se ciò non servisse mi hanno detto di consultare un reumatologo.
nessuno comunque mi ha fatto fare esami specifici per approfondire la questione e scoprire per quale motivo non riesco più a camminare.
da premettere che non ho dolori alla schiena o al sedere, in questi giorni ho notato fitte soprattutto nella parte vicina all'inguine.
vorrei una vostra opinione del caso in modo che possa trovare una via d'uscita a questa situazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
nel suo caso credo che si debba fare innanzitutto una diagnosi e, purtroppo via internet ancora non è possibile effettuare visite mediche. In linea di massima però la inviterei a consultare di nuovo lo specialista ortopedico per confermare o escludere l'ipotesi di uno strappo muscolare.
Consideri inoltre che nella patologia osteo-muscolare la competenza è sempre di un ortopedico, che dopo una visita potrà escludere una pubalgia, oppure prescriverle una ecografia dei muscoli della gamba (per accertare lo strappo) o una Risonanza Magnetico Nucleare della colonna Lombo-sacrale per documentare lo stato della sua ernia.
Se il dolore dovesse persistere o acuirsi non esiti a ritornare al Pronto soccorso.

Cordiali saluti