acuto  
 
Utente 396XXX
Buongiorno e grazie per il lavoro che svolgete in questo sito.

In un cuore sano

È possibile morire
per uno stress acuto?
Come ad esempio uno spavento improvviso, un lutto, quindi un emozione forte di paura (attacco di panico) o anche emozioni forti di gioia?

Altresì

È possibile morire
per uno stress prolungato?
Come anni di attacchi di panico o ansia continua.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Io mi chiedo, dato che Lei è un affezionato della sezione Cardiologica, a quali stress psichici e fisici, acuti e cronici, viene sottoposto.
Anche la sua giovane età gioca a suo favore.
Non è la prima volta che pone questa domanda.....
Se per stress acuto lei intende che dalla scatola salta fuori l'omino con la molla è difficile che muoia per questo.
Se per stress acuto si intende un avvenimento eccezionale che accada all'improvviso, il detto "morire di crepacuore" non è campato in aria. Specie in cuori apparentemente sani con anomalie elettriche sconosciute al paziente.
Una morte di tal fatta rientrerebbe a pieno titolo nelle morti aritmiche. Che in Italia colpiscono 70.000 persone all'anno, 200 persone al giorno, una persona ogni 8 minuti circa.
Lo stress cronico è meno drammatico ma non meno dannoso.
Perpetrato per anni danneggia il cuore, i vasi (coronarie e circolo cerebrale) e crea danni a livello psicologico.
Mi chiedo: ora che lei sa già quanto sapeva, che fa? Si rinchiude in un monastero a meditare?
Lo stress acuto le può capitare anche lì!
Il suo problema è che non cura la sua malattia che è l'ansia.
E cerca di camuffarla con una finta curiosità scientifica.
Ne abbiamo già parlato.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dottore della sua risposta e che si ricorda di me. Mi ha preso a cuore (mi scuso per la battutaccia)
Sul precedente consulto ricorda male il discorso era un po' diverso, comunque sia le spiego subito da dove nasce tutta questa "curiosità".
Premettendo che sono affetto da attacchi di panico e agorafobia e che sto facendo un percorso psicoterapico con ottimi risultati (ovvio non si possono chiedere miracoli in 10 sedute fatte x quasi 20 anni di ansia) mi chiami anche sfigato in quanto sottomano stamattina mi è passato un articolo di giornale con titolone: SI PUÒ MORIRE DI SPAVENTO.
Dove all'interno si cita la sindrome di tako-tsubo, si arlaa di gente sana che potrebbe morire per uno spavento o una grossa gioia.
Ovvio la cosa anche se non sono un medico mi fa sorridere, ma chiedo delucidazioni (ecco la mia curiosità).
Secondo l'articolo in tutti gli anni passati in spaventi attacchi di panico + l'adrenalina "usata" quando facevo il pilota dovrei almeno esser morto 15 volte. E visto che anche emozioni forti felici come la gioia non vanno bene eviterò i regali a Natale?
Detto ciò tornando seri so che devo è sto curando la mia ansia ma delucidazioni su articoli scritti solo per fare terrorismo giornalistico mi aiutano a stare meglio.
Riguardo al monastero? No x carità x quanto io sia fedele a Dio non fa per me....me ne vado in piscina lo preferisco, sperando che la vista di certe "colline" non mi dia al cuore, vabbe pazienza tanto il bagnino ha il DAE ahahhaha nel caso... :D
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ottimo humor!!
:)
Si vede che sta molto meglio.
A presto.
Dott. Caldarola.