Utente 132XXX
Salve, sono una ragazza di 30 anni, non fumo, non bevo sono in leggero sovrappeso, colesterolo va bene. Soffro di pressione bassa. Non ho famigliarità di malattie cardiache tranne mia nonna che in eta avanzata 83 le hanno diagnosticato una fibrillazione atriale. Io ho eseguito nel corso degli anni ECG, ecocardio, holter. Ma ho paura di avere dei sintomi premonitori da un po di giorni a questa parte. Dolore al petto e bruciore con relativo dolore al braccio con dolori allo stomaco e una nausea perenne e quella sensazione di testa vuota. A volte sento.il cuore fermarsi e poi ripartire...Ho paura che avendo mia nonna questa aritmia la posso aver ereditata e quindi morire di infarto o arresto cardiaco. Vorrei fare anche l'angiografia ed ECG sotto sforzo ma il medico non vuole. Sta sottovalutando i miei sintomi.
Come devo fare?
Attendo risposta. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'angiografia la esporrebbe ad una dose di radiazioni molto elevata e non giustificabile
La prova da sforzo invece un esame banale che non la espone a radiazioni e che lei puo' fare senza problemi, anche se i sintomi che lei riferisce non paiono di origine cardiologica.

Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sua risposta. Ma avendo la nonna con la fibrillazione anche se le è venuta con al vecchiaia è un fattore di rischio per infarto e arresto cardiaco?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non certo a 30 anni.
Poi il riuschio di morte improvvisa lo abbiamo tutti, anche quelli col cuore più sano.
Si tranquillizzi

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la sua risposta.
Anche se sono molto preoccupata per queste morti improvvise. Le posso fare un ultima domanda? Ma anche chi ha un cuore sano può succedere? Quindi le visite si potrebbero anche non fare perchè anche se ti dicono che al cuore non hai nulla ed è sano la morte improvvisa può esserci?
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Muoiono 70000 persone L anno in italia
Per arresto cardiaco 200 al giorno uno
Ogni 8 minuti. Negli ultimi 6 anni sono
Morti di morte improvvisa 592 ragazzi sotto i 18 anni.
La
Prevenzione serve a poco. Servono i defibrillatori pubblici che sono in grado di salvare almeno la metà di queste persone.
Se le interessa L argomento può dare un occhiata al
Mio sito
www.cecchinicuore.org

Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille. Ma la morte di questi ragazzi avevano tutti il cuore sano? Quindi con nessuna patologia?
E avevano eseguito tutti esami cardiologici?
Scusi se le faccio queste domande ma è per capire. Intanto la ringrazio molto.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si. Alle autopsie solo nel 20 per cento venivano riscontrati problemi visibili.

La saluto
Cecchini