Utente 493XXX
Buongiorno.
Da tempo avevo un gonfiore al dito medio della mano destra,ma il medico riteneva si trattasse di artrosi. In cura dal reumatologo per altri motivi, ho fatto vedere il dito e mi è stato detto che si trattava di una tenosinovite dei flessori del 3° dito, ha praticato due (in due sedute) infiltrazioni di cortisonico, ma non vi sono stati miglioramenti. Mi ha quindi consigliato una visita in chirurgia della mano, per eventuale asportazione. Il medico ha disposto rx ed ecografia del dito. con applicazione di Gladio 3 volte al giorno. Il referto della Radiografia ha espresso:
Tumefazione e soffusione dei tessuti molli a livello di falange media e distale del 3° raggio con dim. di circa 25 mm.in cranio-caudale e spessore 16 mm.per il resto blande diffuse note artrosiche : segni di rizo-artrosi con fine sclerosi dell'articolazione trapezio-1°metacarpale e trapezio-2metacarpale, a cui si associano minuti appuntimenti marginali. Minuta calcificazione di 3 mm. si proietta contro i tessuti molli lungo il profilo della testa falange prossimale 1°raggio. Minuti appuntimenti osteofitosici marginali e sclerosi delle limitanti articolari interfalangee dei cinque raggi con rispettiva riduzione dell'ampiezza dello spazio articolare(aspetti+evidenti alle IF distali)
infine l'ecografia eseguita oggi;
La tumefazione al terzo dito della mano destra in prossimità dell'articolazione interfalangea distale, corrisponde a una formazione ipoecogena, disomogenea, a margini bozzuti, di circa 30x16x7 mm. non sembra in continuità con il cavo articolare; presenta segni di vascolarizzazione interna (angioma? neoformazione vascolare?) . Il sottostante tendine del flessore del dito presenta regolare ecoginità e scorrimento.
Devo dire che tutto questo mi lascia un po' perplessa e preoccupata: io ho già un'impegnativa per il controllo ortopedico, e non so ancora quando potrò efettuarlo , ma secondo Voi dovrei rivolgermi a qualche altro specialista, o va bene così ? Vi sarò grata per una pronta risposta . Questo è un periodo un po' ....così!
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

il problema non è tanto dell'ortopedico quanto del chirurgo della mano (le due figure non sempre coincidono).

Si tratta di una neoformazione dei tessuti molli che va operata ed esaminata istologicamente (come sempre).

I fatti artrosici segnalati sono un problema ulteriore ma non collegato al primo.

Non vedrei alternative.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 493XXX

Iscritto dal 2007
grazie della velocità di risposta: quindi mi rivolgerò nuovamente al chirurgo della mano per l'asportazione. Spero che non sia niente di grave ma aspettiamo !
Grazie ancora e La informerò dei risultati (se non disturbo)
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.