Utente 420XXX
Buonasera, circa due settimane fa, a seguito di masturbazione dopo periodo di astinenza, prima dell'eiaculazione ho avvertito una fitta all'interno del pene, con conseguente eiaculazione dolorosa. Dopo un paio di ore ho avuto una perdita di alcune gocce di sangue scuro dal meano uretrale. La prima urina ha avuto colore scuro con conseguente bruciore. In pronto soccorso mi hanno diagnosticato probabile prostatite con assunzione permixon 1 cp al giorno. Il bruciore è durato un giorno, mentre la prima goccia delle urine aveva tracce di sangue. Questa cosa è durata tre giorni, poi nulla più. Ho fatto visita urologica con referto: esplorazione rettale: prostata 1-2 grado di consistenza adenomatosa, non dolente - si programma uretrocistoscopia. Dalla visita il dottore ha consigliato questo esame solo x scrupoli di controllo sulla vescica, ma al 90% per lui è solo prostatite senza altri problemi. In attesa di questo esame, che comunque mi lascia preoccupato, a distanza di una settimana ho avuto un rapporto sessuale dove al momento di eiaculare ho avuto ancora un Po di dolore, con perdita di due gocce di sangue alla prima minzione. Oggi, a distanza di una ulteriore settimana, ho effettuato masturbazione senza arrivare all'eiaculazione, un Po x dolore lieve in erezione un Po per timore. Alla prima minzione seguente ho perso ancora due gocce di sangue iniziale, e le seguenti minzioni bruciano per pochi secondi all'interno del canale uretrale. Cosa mi consigliate? È solo prostatite? È un problema diverso? Grazie anticipatamente per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,con i limiti legati al non poter valutare direttamente il quadro clinico,prima di ricorrere alla uretrocistoscopia,eseguirei una urinocoltura,un'ecografia prostatica e delle logge renali ed una spermiocoltura.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la gentile risposta. In base a quanto riportato, i sintomi possono essere associati ad una prostatite o non può darmi nessuna indicazione in merito?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'ipotesi di una prostatite é plausibile.Meno il ricorso in prima istanza di un esame invasivo.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno,
ringraziandoLa per la risposta, Le invio i risultati delle analisi effettuate:
URINE:
aspetto limpido, colore giallo pagl., densità 1.017, glucosio assente, Ph 6.0, acetone assente, leuc. asi assente, pig. biliare assente, albumina assente, urobilina assente, emogl. assente, nitriti assenti, sedimento 5-10 leucociti per campo.
ESAME COLT. URINE CON ANTIB. negativo
ESAME COLT. SECR. URETR. CON ANTIBIOGRAMMA negativo
ESAME COLT. SPERMA CON ANTIBIOGRAMMA negativo
P.S.A. (met. ECLIA) ng/ml 0,41
COLESTEROLEMIA TOT. mg/dl 145
TRIGLICERIDI mgr/dl 87
COLESTEROLO HDL mg/dl 40
Vorrei altresì comunicarLe che il problema che ho avuto un mese fa e riportato nel mio post del 20 agosto non ha avuto ripetizioni, pertanto da quella data fino ad oggi non ho avuto più problemi durante l'eiaculazione.
Attendo Sue cortesi valutazioni, buona giornata