Utente 375XXX
Salve dottori,
Il 9 aprile 2015 sono stato operato di fistola sacro coccigea. L'intervento e il post intervento sono andati benissimo e il problema sembra essere stato risolto.
Io prima dell'intervento amavo praticare il ciclismo e l'equitazione. Dopo l'intervento ho mollato la presa facendo un giretto in bici ogni tanto e abbandonando completamente l'equitazione.. nell'ultima settimana sono andato un paio di volte a cavallo e noto che nel punto in cui sono stato operato ogni tanto sento un leggero formicolio e vedo una specie di puntino nero. Ho paura a ricominciare a praticare gli sport che piu mi piacciono...
Secondo voi la pratica del ciclisml e dell'equitazione posso riprenderla o è meglio lasciar perdere? E questo formicolio con la macchia scura a cosa puo essere dovuto? Ps questa macchia c'era gia da subito dopo l'intervento ma ora è li che sento il formicolio. Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
purtroppo il ciclismo e l'equitazione, se praticate per lunghi periodi ed intensamente, possono rappresentare un fattore di rischio per il sinus pilonidalis o fistola sacro-coccigea, visto la posizione seduta da mantenere e le varie sollecitazioni che possono verificarsi durante le suddette attività.
Pertanto, è fondamentale una visita specialistica per valutare la sua situazione attuale e quindi per escludere un'eventuale recidiva e l'eventuale indicazione ad eseguire o meno le sue attività sportive.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Dottore la ringrazio per la risposta. Comunque non ho intenzione di praticarle con intensità ... però mi piacerebbe poter riprendere le vecchie abitudini e i vecchi hobby. Quale potrebbe essere il limite per il quale lei mi dice "per lunghi periodi e intensamente"?
Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Ovviamente non esiste un limite, ma praticarle con frequenza potrebbe rappresentare un fattore di rischio.
Per questo è fondamentale eseguire una visita per escludere una recidiva e quindi una controindicazione ad eseguire le suddette attività.
Certamente, è fondamentale proseguire con l'accurata igiene locale e rimozione dei peli residui a livello della regione sacro-coccigea.
Buona domenica.