Utente 879XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 27 anni e ho cominciato a masturbarmi all’età di 11 più o meno. Da quando ho memoria ho sempre trovato molto piacere nel prolungare molto l’atto e ritardare l’eiaculazione. Evidentemente con gli anni la masturbazione ha acquisito importanza: da gioco è diventata un’ abitudine (come credo sia normale): il periodo più “intenso” corrisponde a quello tra i 18 anni ai 24 circa; in cui per via delle moderne possibilità (video e internet) e del crescente desiderio (dovuto all’età ma anche al fatto che avevo la possibilità di vedere la mia ragazza solo nel week end) avevo preso l’abitudine a masturbarmi in media (quasi rigorosa) di 1 volta ogni 2 giorni (mai di più però), ritardando l’eiaculazione di minimo 1 ora, ma anche 2 o 3. Diverse volte mi è capitato di avvertire, in conseguenza di ciò, forti dolori ai testicoli e al basso ventre…non sempre, ma succedeva… Poi, col tempo e un po’ di maturazione, la frenesia e lo stimolo sono un po’ passati, ho cominciato a masturbarmi sempre meno e adesso arrivo ad 1, 2 volte la settimana con atti della durata di comunque minimo 1 ora. Non arrivo però quasi più a procurarmi dolore per la troppa durata se non raramente. Durante tutta la mia vita non ho mai avuto conseguenze, tranne un doloretto/senso di pesantezza che da 4 anni a questa parte si fa vivo periodicamente al testicolo dx, che però medico ed ecografo hanno abbondantemente visitato e trovato sano e suppongono sia una puntina d’ernia inguinale dovuta alla palestra (speriamo). Confidando di recente al mio medico questa mia abitudine nella masturbazione mi ha sconsigliato di continuarla perché, mi ha detto, potrei avere delle ripercussioni sulla prostata…Ora, dato che sono un po’ fifone e che in tutta coscienza ho sempre immaginato che non mi stavo facendo proprio del bene vi chiedo: dopo 16 anni di masturbazione prolungata di cui 6 particolarmente intensa rischiano qualcosa i miei testicoli, la mia prostata o altre parti del mio apparato? Rischio qualcosa già da adesso o devo aspettarmi o stare attento a qualcosa in futuro? Devo farmi qualche controllo? E cosa posso fare per riparare eventuali danneggiamenti ed evitare ripercussioni? Vi ringrazio moltissimo anticipatamente per le risposte che vorrete darmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, un attività sessuale o masturbatoria può provocare un infiammazione della prostata
[#2] dopo  
Utente 879XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio. Ho dato un occhio al sito che mi ha linkato e devo dire che mi ha chiarito diverse cose...quindi io potrei rischiare una prostatite? C'è il rischio che questa pratica masturbatoria crei, o soprattutto abbia creato, lesioni ai testicoli o al mio patrimonio genetico (salute degli spermatozoi)? Crede che dovrei sottopormi a delle analisi per la prevenzione del carcinoma prima dei 40 anni prescritti per la maggior parte dei maschi? La ringrazio infinitamente per le risposte che vorrà darmi!
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
no non c'è ne bisogno l'imporatente è non esagerare
[#4] dopo  
Utente 879XXX

Iscritto dal 2008
Certamente! quindi per quanto riguarda salute dei testicoli e degli spermatozoi posso stare tranquillo? (poi non l'assillo più)