colpa  
 
Utente 420XXX
Buongiorno,

Vi scrivo per un problema di D.E. che mi affligge da qualche tempo.
Premetto che sono in buona salute, faccio molto sport (piscina, palestra, corsa), non fumo (e non ho mai fumato), bevo vino solo ai pasti e moderatamente, sono donatore di sangue e gli esami sono sempre nella norma, sono sposato con una figlia adolescente, e non ho altre partner al di fuori di mia moglie con cui ho un bellissimo rapporto. Di carattere sono riservato, di poche parole, ma normalmente sereno e ottimista, cerco sempre di vedere il lato buono delle cose o delle persone.
Il mio problema è che spesso non riesco a mantenere l'erezione per un tempo sufficiente a terminare il rapporto.
L'inizio va bene, ma poi l'erezione si perde...certe volte con una piccola pausa si riprende, altre volte no. Altre volte io e mia moglie ci stanchiamo e alla fine lasciamo perdere.
Devo dire che questo problema l'ho sempre avuto, ma una volta era molto sporadico, adesso si presente molto più frequentemente. Mia moglie comprende e non ne fa una colpa, ma mi piacerebbe risolvere questo problema soprattutto per lei.
Con la stimolazione manuale riesco sempre ad arrivare all'eiaculazione, ma non lo sento più "rigido" come una volta (questo forse perchè la mano si può stringere a piacere, mentre la vagina no...)
Avevo chiesto consulenza al mio medico (più di anno fa), con un po' di imbarazzo (ha sempre in studio dottoresse praticanti giovani (!)...), che mi aveva fatto fare esami del sangue specifici (testosterone, etc..) ed ecografia per la prostata, ma tutto era risultato nella norma, allora mi aveva fatto l'impegnativa per una visita andrologica. All'ospedale principale della mia città però mi hanno fatto aspettare diversi mesi poichè davano la precedenza a problematiche di infertilità...nel frattempo il problema sembrava risolto e la visita è saltata. Recentemente il problema si è ripresentato. Mia moglie dice che è colpa dell'età... è proprio così? Spero che l'unica soluzione non siano le fatidiche pillole blu...

Se volessi un consulto da parte di uno specialista, privatamente (cioè senza passare tramite ASL) dovrei sempre rivolgermi prima al mio medico per l'impegnativa?

Grazie, e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore non credo che sia un problema di età lei cause di deficit erettivo sono almeno cinque cioè vascolari psicologiche prostatiche ormonali e neurologiche. Detto questo si faccia vedere la collega e vedrai che risolve