Utente 867XXX
Buongiorno dottori
In seguito ad un rapporto sessuale non protetto che mi ha causato prurito e rossore al prepuzio, mi sono rivolto dal mio medico e ho fatto una cura con pevaryl crema, ora il prurito è passato ma c'è ancora molto rossore. i problemi che ho riscontrato sono che con pene normale la pelle scopre bene il glande anche se il prepuzio stringe subito dopo di esso, mentre con pene in erezione la pelle devo tirarla giù io e si ferma appena sotto il glande e se la sforzo per tirarla più in giù sento come se il frenulo "tira", infatti in alcuni rapporti sessuali nel momento della penetrazione sento il frenulo che mi fa male...da piccolo ho avuto una leggera fimosi e ha fatto tutto il pediatra senza nessun problema di operazione. Ora il mio medico mi ha prefissato una visita chirurgica che devo andare a fare a breve, nel frattempo potete consigliarmi qualcosa o di cosa potrebbe trattarsi... ringrazio anticipatamente cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,
purtroppo, come spesso ripetiamo, un quadro clinico particolare e complesso come il suo non può essere affrontato in modo corretto e tanto meno capito tramite una semplice e-mail e richiede sempre una attenta valutazione clinica diretta . A questo punto segua il consiglio del suo medico di medicina generale e consulti un dermatologo ed in contemporanea un chirurgo con chiare competenze urologiche od andrologiche i quali sapranno eventualmente darle delle chiare e precise indicazioni terapeutiche.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la presenza di un frenulo "breve" può determinare sintomi come quelli da lei descritti, ugualmente l'insorgenza di fenomeni infettivi , anche banali, puà creare infiammazione, edema ed accentuare i fenomeni
Senta il suo medico di famiglia che potrà consigliarle il giusto "percorso"
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la descrizione del suo caso pone un orientamento Dermato-Venereologico (dalla sede telematica ricordiamo la non vincolarità dei postulati orientativi) che deve essere assolutamente chiarito nella sede di competenza specialistica quale quella Dermatologica Venereologica:

la patologia che deve essere esclusa (assieme alle atre possibilità differenziali) è associata ad un LICHEN SCLEROSUS incipiente, che nelle fasi iniziali appunto detiene quadri di predominante attività infiammatorio-restrittiva.

pertanto e senza indugi e senza ansie immotivate (il Lichen scelrosus è comunque una malattia curabile in modo clinico) provveda ad effettuare questa visita, per la sua Salute e Sicurezza.

cordialità.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com