Utente 412XXX
Pregiatissimo Dottore/Dottoressa,
ho 79 anni e nessuna patologia particolare, fatta eccezione per un po' di osteoporosi.
L'ecografia della spalla destra, a seguito forti dolori patiti ed ora passati grazie ad applicazioni di cerotti antidolorifici, ha evidenziato TENOSINOVITE DEL CLB. DISTENSIONE LIQUIDA DELLA BORSA SAD. TENDINOPATIA DEGENERATIVA DEL SOVRASPINATO, SENZA SOLUZIONI DI CONTINUITA' ECORILEVABILI. CALCIFICAZIONE DI MM 12 CIRCA DI DIAM MAX NEL TRATTO DI EMBRICAZIONE DELLE FIBRE TENDINEE DI SOVRASPINATO ED INFRASPINATO A LIVELLO PREINSERZIONALE.
Il mio fisioterapista, a scopo preventivo, mi ha consigliato di effettuare dei cicli a giorni alterni di elettroterapia ed ultrasuoni: ho qualche perplessità in merito sia alla circostanza della discontinuità della cura (a giorni alterni), sia in merito alle cure prospettate che temo si limitino a lenire il dolore (che ormai è passato) e non a curare.
Mi può dare dei suggerimenti a tal proposito (continuità o meno della cura e tipologia di cura da effettuare)?
Grazie
JCC

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Anche se breve, quello che ci ha riportato è sufficiente per ipotizzare una patologia di spalla che deve essere trattata diversamente. Per poter esprimere una precisa indicazione terapeutica è, chiaramente, indispensabile una visita clinica tuttavia credo che alla luce dell'indagine ecografica ci sono elementi che orienterebbero per un intervento chirurgico in artroscopia.
Legga il link:
http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/2300-spalla-cause-dolore-ridotto-movimento-modalita-diagnostico.html

Auguri
www.luigigrosso.net