Utente 273XXX
Salve dottori,
Sono un ragazzo sportivo di 20 anni che sta vivendo un periodo pieno di preoccupazioni, soprattutto per quanto riguarda la mia salute. Tutto nasce da un dolore toracico, che mi ha portato all'ospedale e a fare ulteriori controlli. Gli esami escludevano problemi seri al cuore, è stata diagnosticata una bradicardia piuttosto pesante e insolita (di solito FC sui 55/60, improvvisamente sui 40 e di notte arriva a 29) che però pare si stia attenuando e si stia riassestando il mio normale battito. Il problema è che continuo a sentire vertigini, molta stanchezza e problemi di vista offuscata (una volta messo a fuoco qualcosa, faccio fatica a seguirlo e mi sembra di essere perennemente in un stato confusionale). Questi difetti visivo li noto maggiormente di sera o se fisso una fonte di luce. Insieme a questo, sento una sorta di fastidio misto a fitte di dolore nella parte destra del viso e testa; a volte simile a insensibilità. Continuo anche a sentire vari dolori nella parte destra del corpo come braccia e torace (il medico di base dice che ho dolori reumatici che potrebbero aver preso anche le cervicali e causarmi vertigini e mal di testa insieme ai difetti visivi improvvisi, è possibile?). Vorrei capire se è il caso di preoccuparmi (so che queste cose potrebbero essere segnali premonitori di cose come SLA o ischemia) o se può essere tutto dovuto al periodo che sto vivendo. È il caso che vada in pronto soccorso il prima possibile? Ho prenotato una visita neurologica, ma l'avrò tra 2 settimane. Vi ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
sicuramente la sua condizione merita un approfondimento diagnostico sia oculistico che generale da cardiologi e perchè no anche neurologi.
per ciò che concerne la condizione visiva posso dirle che i suoi sintomi possono essere determinati da una cattiva circolazione o anche dalla bradicardia. vale la pena approfondire bene questa situazione con un oculista, visita completa e fondo oculare.
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore,
Sono stato ricoverato per 10 giorni all' Ospedale di Negrar e ho fatto i seguenti accertamenti: test da sforzo, TC facciale, RM con mdr encefalo e cervicali, ecografia addome e collo, varie analisi del sangue che purtroppo non ricordo, Holter cardiaco e visita oculistica. Mercoledì dovrò tornare un ospedale per una RM con mdr al cuore ma fino ad ora non è stato trovato nulla, solo questa bradicardia con ritmo giunzionale (ero leggermente bradicardico anche prima) e una sospetta sinusite, quindi la diagnosi è di iperattività al nervo vago, che causa, insieme a probabilmente un po' di stress e ansia, bradicardia e tutta la serie di disturbi che ho da un mese (nausea, palpitazioni, vista poco nitida e difficile in certe condizioni di luce, stanchezza e mal di testa simile a tensione nell'emisfero sinistro della testa e volto, che tra l'altro si intensificava molto durante gli sforzi fisici). Lei cosa ne pensa dottore? Secondo gli altri medici insorgenza di questo dolore toracico ha scatenato una serie di eventi a catena che hanno portato ad un rafforzamento del mio sistema nervoso parasimpatico a danno di quello simpatico.
[#3] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Ah, aggiungo che se sposto lo sguardo verso qualcosa che sta al limite del mio campo visivo (se cerco di guardare molto in alto, molto a dx ecc), sento una sorta di dolore. Questa sensazione l'ho anche ogni volta che mi viene la febbre, ma l'oculista non sembrava preoccupato da questi sintomi e riteneva che tutto potesse essere collegato alla diagnosi di ipervagotonico e periodo di preoccupazioni per la salute