Utente 395XXX
Salve, nel 2013 all'età di 21 anni ho avuto un pnx al polmone sinistro, massivo spontaneo, 6 giorni di drenaggio aspirato, operazione con talcaggio e collagene e dimissioni dopo 6 giorni dall'operazione. In questi tre anni i dolori post operatori non sono mai scomparsi del tutto. Ho dolori dati dai nervi (provato varie terapie del
Dolore ma inutili), tutto il nervo del mio braccio sinistro è indolenzito, fino alle punte delle dita, la parte sinistra del petto è ipersensibile e inoltre ho ancora la sensazione di "accoltellata" nella schiena, più dolori interni, dolori alle costole e bruciore al polmone. Tutto ciò mi permette di vivere in modo sereno la mia vita solo in certi periodi. Quando il dolore è molto persistente fatico a respirare. Ho fatto vari rx (hanno notato solo delle brochectasie), il chirurgo toracico mi ha mandato dal pneumologo e il pneumologo ha detto che non c'è niente da fare. Essendo il mio polmone sano e l'operazione riuscita il mio caso finisce qui. Vorrei un'altro parere, se a 24 anni devo pensare che questo sia il mio tenore di vita o se c'è qualcosa che posso ancora fare. Grazie mille
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore ho l'impressione che lei abbia avuto uno stiramento del plesso brachaile durante l'intervento chirurgico. infatti questa condizione si manifesta dopo interventi al polmone per il posizionamento del braccio per rendere più facilmente aggredibile il torace stesso. I sintomi di una lesione del plesso brachiale possono essere lievi o gravi e possono durare da qualche minuto fino a molti giorni, o cronicizzarsi.
Ecco quali sono i sintomi più comuni:
lieve sensazione di bruciore al braccio
intorpidimento e debolezza del braccio
bruciori ricorrenti
sensazione di dolore al collo
dolore intenso agli arti superiori
difficoltà a utilizzare alcuni muscoli di mano, braccio o spalla
paralisi degli arti superiori

Quali sono le possibili complicazioni?
Alcune lesioni del plesso brachiale possono causare gravi complicazioni, temporanee o permanenti come:
rigidità delle articolazioni, paralisi di mano o braccio
dolore cronico
perdita di sensibilità a mani e braccia
atrofia muscolare, in seguito a mancanza di esercizio fisico durante la guarigione
invalidità permanente
Come si diagnosticano le lesioni del plesso brachiale?
Un medico può diagnosticare una lesione del plesso brachiale in seguito all’osservazione dei sintomi e ad un esame fisico.
Per rilevare l'entità e la gravità della lesione, è possibile affidarsi anche ad alcuni test più specifici:

elettromiografia: il test valuta l'attività elettrica dei muscoli in contrazione e a riposo
studi di conduzione nervosa: misurano la velocità di conduzione nervosa e l’efficienza del nervo
risonanza magnetica: mostra l'entità del danno e può aiutare a valutare lo stato delle arterie
tomografia computerizzata: fornisce immagini dettagliate di midollo spinale e radici nervose.
io penso che sia opportuno che si rivolga ad un neurologo per valutare questa possibilità. cari saluti