Utente 276XXX
Salve,
Dopo 3 anni la prostatite ( l'altra volta era presumibilmente abatterica) si è ripresentata.

Purtroppo il mio medico Andrologo è in ferie, per telefono mi ha dato le seguenti indicazioni in attesa di una visita tra circa 10 giorni :
-Voltaren supposte 1 al dì
-Xatral 10mg rilascio,prolungato 1 al giorno
-integratore a base di serenoa repens

La cura vi sembra adeguata in attesa di visita?
Poi mi ha detto che magari questa è la volta buona che individuiamo il batterio, e quindi di fare spermiocultura.
Il problema è che era all'estero, quindi mi ha detto delle cose che non ho capito bene, e ora non lo posso ricontattare.

La spermiocultura non deve essere comune, ma completa per la ricerca di candida, clamidie e di.solito quali altri germi si cercano quando si vuole fare per bene un esame?

Non potevo prendere appunti e non mi ricordo :-)
Quali sono le indicazioni? Posso farla di pomeriggio? Devo correre al laboratorio dopo l'eicaculazione oppure ho qualche minuto?

Secondo voi vista la tempestività c'è una buona possibilità di risolvere in fretta oppure le.recidive durano molto.di più?

Grazie
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute; per la spermiocoltura completa bene ricercare pure le Chlamydiae.

L'esame può essere raccolto in casa, meglio se nel laboratorio di analisi, e portato nell'arco di circa un ora.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dott. Beretta, mi tranquillizza che lei sia concorde alla terapia.
Ho letto tutti i suoi documenti,che conosco come l'ave maria. :-)


Secondo Lei, vista la tempestività, c'è una buona possibilità di risolvere in fretta oppure le.recidive durano molto.di più?

Volevo tranquillizzare tutti (e me stesso).
È una banale quanto fastidiosa patologia, ma con calma se ne esce ( per poi su, tornare dopo qualche anno)

Avevo anche dimenticato di averla...birra, troppi rapporti sessuali (protetti e con la stessa partner) e ZAC, ritorna

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

generalmente, se preso in considerazione precocemente, il suo è un problema clinico che ha tempi di risoluzione più veloci poi, si ricordi sempre che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare ma senza lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc.;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Che dire ancora grazie.
Rispetto all'ultima volta ora sono in terapia dallo psicologo per gestire l'ansia. Come lei mi consigliò trall'altro.

Secondo sempre il mio andrologo, il male assorbimento frequente, la sindrome del colon irritabile e l'allergia al lattosio (tutte che pare abbia)possono peggiorare ecmq provocare le recidive.
E in effetti ogni mio episodiodi prostatite, nasce da uno intestinale nel quale ho una tensione fortissima dello sfintere.

Il mio andrologo ha detto di chiedere un parere ad uno specialista gastroenterologo.

Non sono ricco per afforntare tutto questo per una possibilità, secondo lei vale davvero la pena?

Grazie infinite ancora, peccato non essere delle sue parti dottore, le avrei rotto le scatole di persona.... si rallegri :-)

[#5] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera, scrivo per aggiornare il mio stato.

Ad oggi, i sintomi risultano regrediti di un buon 70per cento.
Nelle serali direi più cbe la mattina.
Purtroppo il mio Urologo-andrologo è ancora all'estero, mi vedrò direttamente la prossima settimana.

Volevo chiederLe:
- stare seduti molto in ufficio, (provo ad alzarmi il possibile) fa solo sentire i sintomi o peggiora-rallenta la guarigione?
- il fatto che stiano regredendo, è un segno positivo o ininfluente?
Dopo l'assunzione di voltaren supposte provo un forte bruciore e poi dopo 40 min circa ho stimolo forte di evacuare, è normale? Quaki sono i tempi di assorbimento di una supposta?

Grazie infinite
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

al primo quesito le rispondo con un sintetico sì.

Sui tempi di assorbimento di una supposta questo dipende da che tipo di prodotto e farmaco si tratta mentre per gli altri due quesiti devono rispendirla per una vrivalutazione clinica diretta al suo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora.
Quindi stare seduti peggiora il quadro clinico quindi?

La supposta è Voltaren, mi chiedevo quanto dovessi trattenerla per non inficiare l'effetto.

Grazie
[#8] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera,
Vi aggiorno:
Visita proctologica: - ragade non grave ma da curare
Intestino iperattivo da escludere con colonscopia eventuali IBD.

Esame spermiocultura:
Klebisella ozoeane

10.000 per millilitro.

Sono sollevato, non è prostatite abatterica cronica.
Ho fatto anche antibiogramma, quindi andrò alla visita dell'andrologo con accertamenti completi.

La carica batterica è alta? Posso aspettare qualche giorno per l'antibiotico ( la visita andrologica)?

Grazie gentili dottori
[#9] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Il gatroenterologo ha detto che è probabile un contagio per via della vicinanza anatomica con l'intestino, visto che ho solo rapporti protetti e solo con la mia fidanzata, si escludono contaminazioni per via sessuale.
È corretto?
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, se lei ha avuto solo rapporti protetti.

Ancora un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dott. Beretta.
Sono domande che dovrei porre direttamente al mio andrologo, e l'ho fatto, purtroppo seppur molto preparato da un punto di vista medico,sotto altri aspetti tende ad essere molto superificiale e non spiega mai quello che prescrive e succede.
Non mi ha lasciato un referto con diagnosi nemmeno questa volta
Non è il massimo per un paziente ansioso...

Grazie per la sua disponibilità