Utente 414XXX
Buongiorno dottori avevo già avuto modo di contattarvi in precedenza e sto lavorando per quello che riguarda la mia salute sessuale...avevo avuto un unica occasione di fare l'amore e dopo il fallimento mi sono preoccupato e dopo le analisi di testosterone (andate bene) ho effettuato oggi un ecodoppler dove non ho ottenuto un erezione sufficiente,circa 60% ottenuta..toccando il pene ho constatato che tutto sommato quell erezione è l erezione che ho sempre avuto,sempre avuto eiaculazioni in queste circostanze....e non essendo esperto non sapevo che fosse un erezione insufficiente per avere un rapporto sessuale...ora il dottore ha detto che quel erezione in ecodoppler potrebbe essere priscologica e quindi l ecodopler non è attendibile al 100% (bha) e allora morale della favola mi ha prescritto cialis da prendere tutte le sere per due mesi....se avessi disfunzioni sanguigne che funzione ha il cialis? Può risolvere definitivamente questa ipotetica disfunzione? Oppure cosa consigliate di fare in casi come questi....il dottore ha detto che si va per tentativi e di fargli sapere se dopo il periodo l erezione si farà più dura....spiegazione che non mi tranquillizza e soddisfa. ..non posso mica prendere a vita il cialis...vi ringrazio di cuore

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore un ecodoppler e alla sua età e in assenza di fattori di rischio è assolutamente una perdita di tempo e di risorse . Difatti non si riscontrano alterazioni . Il fatto che non abbia raggiunto la piena erezione non ha nessun valore clinico essendo che i risultati dell'esame sono spesso alterati dall'ansia, come nel suo caso . I farmaci non aiutano di fatti solo il 15% dei pazienti che li usa può avere rapporti sessuali spuntare tutti gli altri devono ricorrere in forse usa mente Al farmaco . Personalmente preferisco un colloquio psicologico
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Dottore grazie per la risposta...ma come mai l andrologo guardata l erezione ha detto che la consistenza non è adeguata per sostenere un rapporto sessuale? Toccando il pene nel durante ho constatato che la durezza del pene che ho in erezione è più o meno quella....quindi non avendo mai avuto rapporti sessuali come faccio a capire quando è adatta la mia erezione? Io ho sempre avuto una concezione di erezione che a quanto pare oggi è stata ritenuta insufficiente....circa 60%....il cialis non è di alcun aiuto?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Esiste una scala clinica che sì per valutare la durezza del pene che si chiama scala di Broderick per quanto riguarda i farmaci ho già risposto