Utente 418XXX
salve cari dottori,spero di aver fatto la domanda agli specialisti di comoetenza.
in breve ,volevo sapere se l utilizzo di un inalatore termale a mio papa che ha subito embolia polmonare e infarto polmonare un mese fa attualmente in cura con terapia anticoagulante e un quadro da forte fumatore e a quanto hanno detto all osoedale con anche una lieve bpco possa dar qualxhe beneficio e se puo gia cominciare l utilizzo o é meglio aspettar,e.?
[#1] dopo  
Dr. Eliseo Scrofani
20% attività
12% attualità
0% socialità
OGGIONA CON SANTO STEFANO (VA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gli inalatori termali sono apparecchiature che nebulizzano acqua e per tale motivo hanno un effetto emoliente sulle secrezioni prevalentemente delle prime vie aeree (gli inalatori producono particelle di grandi dimensioni non in grado di raggiungere le basse vie respiratorie) , se si utilizzano acque termali (es. sulfure) all'effetto emoliente si aggiunge l'effetto farmacologico dei componente che vengono nebulizzati ottenendo azioni quali : rilassamento della muscoltura delle prime vie aeree.
Nel caso presentato:
1)Si può iniziare da subito terapia inalatoria con acqua termale (Tabiano -Sirmione ecc) al fine di rilassare la muscolatura delle prime vie aeree.
2)esegurie spirometria globale per terapia mirata al grado di BPCO.
3) Astensione da fumo.
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
grazie mille dottore per la risposta e la spuegazione.
[#3] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Mi scusi dottore e per raggiungere invece le basse vie aeree?noi abbiamo a casa in aerosol a ultrasuoni,può andare ?o che apparecchio si potrebbe utilizzare e in che modo?